Libertà Civica – Noi Popolari: è la nuova rete civica dei popolati di Toniolo e Sturzo

Must read

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Grande partecipazione ed entusiasmo all’incontro nazionale online del 3 marzo in occasione del battesimo di Libertà Civica – Noi Popolari. Abbiamo assistito ad un evento importante, condiviso e partecipato, con tanti apporti di donne e uomini del Movimento NOI e del gruppo nazionale della nuova rete civica e popolare che hanno dimostrato la volontà di credere in una possibile svolta e in un cambiamento di sostanza della politica, con la P maiuscola.

Liberta’ civica – noi popolari: dalle Dolomiti alla Sicilia all’insegna della buona politica

Come si può comprendere immediatamente se l’inizio di un nuovo cammino di impegno per il bene comune nasce sotto i migliori auspici? Sicuramente dalla fiducia, dal calore e dall’entusiasmo delle persone che sono chiamate ad animare sui territori questo percorso impegnativo, specie in questo tempo di gravi difficoltà per l’intera comunità nazionale. Non a caso le ragioni e i sentimenti della nuova proposta erano espressi già nel titolo “Le cose nuove: la libertà civica e popolare che serve al nostro Paese”, e su questa traccia fondamentale si sono avvicendati gli interventi dei partecipanti, coordinati da Eleonora Cafiero.

Fabio Gallo, Marco Zabotti, Andrea Aquilino e Andrea Bona hanno introdotto il meeting a distanza che ha unito di fatto l’Italia nel segno della buona politica, dalle Dolomiti alla Sicilia, con una forte istanza di partecipazione diretta alla cosa pubblica da parte di cittadini e liste civiche, con valori autentici e programmi concreti, di collaborazione in rete che mette in contatto e in sinergia le nuove centralità dei territori d’Italia, di grande e necessario cambiamento della classe dirigente per dare speranza specialmente alle giovani generazioni. L’incontro è stato anche l’occasione per la presentazione ufficiale del simbolo della rete federativa, che vede predominanti il colore blu, il rimando all’Europa, la scritta Libertà Civica, i loghi delle tre realtà che si collegano nel nuovo progetto – ItaliaInsieme.eu, Popolari Liberi e Forti e Movimento Noi – e la dicitura conclusiva Noi Popolari, proprio a testimoniare l’incontro tra realtà civica e ispirazione popolare, riferita in particolare a due grandi personalità del movimento cattolico come Giuseppe Toniolo e Luigi Sturzo.           

Logo di Libertà Civica - NOI POPOLARI
Logo di Libertà Civica – NOI POPOLARI

Nella stagione ‘magnifica e drammatica’ del tempo che stiamo vivendo – è stato comunicato da Marco Zabotti – proprio ora,  è arrivato il futuro della nostra ispirazione, della nostra volontà di fare rete insieme, del nostro impegno al servizio del bene comune. Nel segno dell’Italia e dell’Europa. E’ tempo di rinascere, alle radici di una storia di grandi idealità, di fecondi principi, di straordinari esempi di vita vissuta, di realizzazioni concrete e di traguardi avanzati di libertà e democrazia. Il cammino di Libertà Civica – Noi Popolari parte da qui.

Un nuovo inizio, per il bene del Paese: “Non chiediamo agli altri di creare cose nuove e di agire, decidiamo di farlo noi”.

La passione, la voglia di esserci e di impegnarsi per il bene comune, la qualità delle storie personali hanno contraddistinto gli interventi di tutti i dirigenti, referenti e attivisti del Movimento NOI che hanno risposto “sì” all’invito alla convention online. Hanno Partecipato al webinar di presentazione Fabio Gallo portavoce nazionale del Movimento NOI, Marco Zabotti fondatore Marca Civica e Libertà Civica Veneto, Andrea Aquilino di Popolari Liberi e Forti Roma, Andrea Bona Presidente BARD – Movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti, Eleonora Cafiero coordinatrice nazionale del Movimento NOI, Matilde Ferraro Ufficio Europa e Cooperazione Internazionale Movimento NOI, Rosella Zofrea referente Movimento NOI Lamezia Terme, Vincenzo Capocasale delegato rapporti Clero e Famiglia del Movimento NOI, Luana Gallo delegata per l’Ambiente del Movimento NOI, Roberto Perri referente Movimento NOI Cerisano e delegato per la Scuola, Maria Francesca Abate Movimento NOI Donne, Cesare Ierullo referente Movimento NOI Vibo Valentia e provincia, Maria Luisa Celani delegata Welfare e Politiche Sociali Movimento NOI, Gianluca Rubino delegato Scuola Movimento NOI Vibo Valentia, Patrizia Pace Movimento NOI Donne, Sergio Greco referente Movimento NOI Sicilia, Mario Timpano Movimento NOI Giovani, Manuela Capalbo referente Movimento NOI Tropea, Angelo Falcone delegato alla Salute Movimento NOI, Emily Amantea Movimento NOI Donne, Giuseppe Capalbo Movimento NOI Giovani, Vincenzo Zicaro Movimento NOI Giovani, Andrea De Rosa Movimento NOI Giovani, Fedele Serpe Delegato Scuola Movimento NOI, Umile Trausi Delegato Città Storica Cosenza Movimento NOI, Luigi Vizza direttore NOIRadio.eu, Marianna Spadafora Movimento NOI Donne, Ernesto Cicero attivista Movimento NOI.

Perché amiamo le nostre comunità e il nostro Paese, e perché non c’è alternativa credibile e seria all’assumere fino in fondo le nostre responsabilità di cittadini che intendono impegnarsi per rigenerare la vita pubblica e le istituzioni, a tutti i livelli.

Serve un nuovo inizio – è stato detto nel corso della conferenza – perché nuovi sono i tempi, le sfide, le necessità, le urgenze diffuse di salute, lavoro e coesione sociale tra le persone, le famiglie, le imprese, i corpi intermedi e i soggetti attivi delle nostre comunità, in ogni parte d’Italia. E grande è la voglia di presente e di futuro, di riscatto e di speranza, l’aspirazione ad una Politica con la P maiuscola, l’attesa di un cambiamento reale che preveda nuovi attori protagonisti e metta al primo posto le risposte concrete alle esigenze reali della collettività, con serietà, dedizione, competenza e credibilità.

con “liberta’ civica – noi popolari” uniti da un patto civico di valenza nazionale

Da anni siamo espressioni dinamiche e generative dei territori, e viviamo le nuove centralità dell’era “glocale” del digitale. Siamo realtà culturali, sociali e di amicizia civica che sono impegnate in rete nella promozione del bene comune. Con Libertà Civica – Noi Popolari oggi siamo uniti in un patto federativo a valenza nazionale, di respiro europeo.  Guardiamo con fede e amore all’Italia, addolorata e incerta in questa dura prova della pandemia, e vogliamo rendere possibile e vera un’istanza comune di partecipazione alla vita sociale e politica del nostro Paese. E guardiamo con fede e amore all’Unione Europea, il nostro destino comune, con lo sguardo e l’attenzione esigente di chi ne riconosce l’importanza e il ruolo e chiede nel contempo strategie efficaci e azioni incisive, a favore dell’intera comunità nazionale e internazionale.

Libertà Civica – Noi PopolariI nostri principi e le nostre scelte

Come Libertà Civica – Noi Popolarihanno comunicato i fondatori della rete federativa – assumiamo fino in fondo i valori dell’ispirazione cristiana in politica e della Costituzione repubblicana. La nostra scommessa esigente è di autentica libertà, che ci allontani dalle cattive pratiche e dagli egoismi di parte, ci metta nella condizione di agire per lo sviluppo integrale dell’uomo e della comunità e sia capace di realizzare tutto questo secondo uno stile di condivisione, di forte sinergia e di efficace collaborazione in rete insieme. Da cittadini, consapevoli dei diritti e dei doveri, con la cura dei progetti e delle relazioni, impegnati a costruire dimensioni nuove di soggettività e di partecipazione al governo delle città e dei territori. 

La nostra impresa comune si inserisce nell’alveo di un nuovo popolarismo italiano ed europeo, che unisce in un grande abbraccio costruttivo gli uomini e le donne di buona volontà, umiltà e speranza appartenenti ai luoghi più diversi. Perché, soprattutto oggi, nessuna persona è un’isola, nessuno si salva da solo. Essa pone a suo fondamento il pensiero, l’azione e l’esempio di vita di due luminose personalità del movimento cattolico del nostro Paese, che ne hanno segnato l’intero cammino fino ai giorni nostri: Giuseppe Toniolo e Luigi Sturzo.  Proprio in questo 2021 ricordiamo i 50 anni del decreto di eroicità delle virtù del beato Toniolo e i 150 anni dalla nascita di don Luigi Sturzo. Facciamo nostri i loro valori, le loro intuizioni, la forza, il coraggio e la fermezza che hanno segnato la loro opera, la grandezza delle loro visioni e delle loro realizzazioni di vero bene comune, la libertà che ha animato tutto il loro percorso esistenziale.

Una leadership plurale, per cambiare insieme

Ripartiamo da qui, dalle sorgenti di un pensiero capace di affrontare le sfide della storia e di realizzare davvero cose nuove, dal riferimento a due figure illustri che sono state esemplari nella loro pienezza di vita umana e cristiana, autentici modelli di “leader” plurali di cui l’Italia oggi ha assolutamente bisogno.                                                 

Il primato della persona nella società, nell’economia e in democrazia, la centralità della vita, della famiglia  e dei corpi intermedi, il valore dell’autonomia, della sussidiarietà e della cooperazione, la visione e la costruzione di un bene comune liberato dalle cattive pratiche dell’illegalità, della corruzione, dello sperpero di denaro pubblico: tutto questo è parte integrante del loro pensiero e della loro lezione di vita, di straordinaria attualità, ed è acquisito al nostro patrimonio ideale, morale e politico, per la rigenerazione di un Paese che oggi deve anche affrontare le sfide inedite della ripresa demografica,  della formazione e del lavoro per le nuove generazioni, di un nuovo modello economico sostenibile, della transizione ecologica e digitale, della salute garantita a tutti, della lotta alla criminalità organizzata,  della valorizzazione di cultura, bellezza e turismo, della cooperazione europea rafforzata e della pace a livello internazionale. 

Libertà Civica – Noi Popolari avvia il cammino, un nuovo inizio per il bene comune, e fa appello a tutti e a ciascuno all’adesione convinta, partecipe, generosa e ricca di umanità, per realizzare insieme le cose nuove che fanno bene all’Italia che amiamo

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Papa Francesco: “realizzare attività museali e culturali negli edifici annessi alla basilica lateranense”

“Realizzare, nel complesso di quello che è stato per secoli noto come ‘Patriarchio lateranense’, attività museali e...