L’Arcivescovo Nolè: siamo presi da egoismo, da paure perché non conosciamo.

Must read

Attesa la cerimonia del Premio Maison des Artistes. La Fondazione “Paolo di Tarso” tra i premiati per il Bene Comune

Venerdì 18 novembre 2022, dalle ore 17.30 alle 20.00, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, avrà luogo la...

Apertura straordinaria del Teatro di Villa Torlonia a Roma

Sabato 24 Settembre 2022, alle ore 17.30, presso il Teatro Villa Torlonia, in via Via Lazzaro Spallanzani 1/A, a Roma, in occasione...

Michelangelo Pistoletto approda a Rende (Cs) grazie a Roberto Bilotti

A Rende (Cs) davanti al Comune giunge il "Terzo Paradiso", più che un'opera un simbolo, una icona che ha viaggiato per il...

Mons. Giuseppe Blanda: il saluto commosso tra Roma e la Sicilia

Mons. Giuseppe Blanda (Palazzo Adriano, Palermo 5.9.1936-Roma 19.7.2022) ci ha lasciati a ottantacinque anni ma solo fisicamente con la raccomandazione di stare...

papafrancesco-udienzagenerale2017
Papa Francesco Udienza Generale 27 dicembre 2017

A cura di Fabio Gallo/Direttore Editoriale/

Accogliere, proteggere, promuovere, integrare: sono i 4 verbi scelti da papa Francesco per la 104esima Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, che si celebra domenica 14 gennaio alle 10, con la celebrazione eucaristica nella Basilica di San Pietro, presieduta da papa Francesco.

 PAPA FRANCESCO: 15MILA BAMBINI NON ACCOMPAGNATI HANNO RAGGIUNTO L’ITALIA
“Nel mondo – ha affermato Papa Francesco – sono circa un miliardo le persone in movimento, quasi un essere umano su sette; in Italia i migranti arrivati attraverso la rotta mediterranea nel 2017 sono stati 119 mila, il 34% in meno rispetto allo scorso anno. Si stima che i morti o dispersi nella rotta del Mediterraneo centrale dal Nord Africa verso l’Italia siano stati 3.116. Da inizio anno sono oltre 400 i bambini morti in mare, tentavano la traversata da soli o con parenti, mentre in migliaia sono stati vittime di abuso, sfruttamento e schiavitù nel loro viaggio attraverso la Libia. Solo nel 2017 circa 15mila bambini non accompagnati hanno raggiunto l`Italia via mare ed i loro viaggi sono stati generalmente gestiti da responsabili di traffico e tratta”.

Dati allarmanti che ci devono fare riflettere, soprattutto perchè all’accoglienza si sostituisce il mercato dello sfruttamento che mostra il lato oscuro e senza fondo della miseria umana.

l’Arcivescovo Metropolita di Cosenza Bisignano Mons. Francesco Nolè
S.E. Rev.ma l’Arcivescovo Metropolita di Cosenza Bisignano Mons. Francesco Nolè

IN CALABRIA, L’ARCIVESCOVO NOLE’: SIAMO PRESI DA EGOISMO PERCHE’ NON CONOSCIAMO
In Calabria, nell’Auditorium Seminario di Rende, nell’Arcidiocesi Metropolitana di Cosenza – Bisignano, S. E. Rev.ma Mons Francesco Nolè, in linea con Papa Francesco, si è rivolto ai presenti affermando che “Per il Signore non esiste lo straniero. Noi siamo tutti a casa con lui. Casa nostra è il mondo. Siamo presi da egoismo, da paure perché non conosciamo. Siamo tutti uguali in umanità, tutti abbiamo bisogno di sentirci felici, stimati e protetti. Apriamoci ad una mentalità nuova! “

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

Attesa la cerimonia del Premio Maison des Artistes. La Fondazione “Paolo di Tarso” tra i premiati per il Bene Comune

Venerdì 18 novembre 2022, dalle ore 17.30 alle 20.00, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, avrà luogo la...

Apertura straordinaria del Teatro di Villa Torlonia a Roma

Sabato 24 Settembre 2022, alle ore 17.30, presso il Teatro Villa Torlonia, in via Via Lazzaro Spallanzani 1/A, a Roma, in occasione...

Michelangelo Pistoletto approda a Rende (Cs) grazie a Roberto Bilotti

A Rende (Cs) davanti al Comune giunge il "Terzo Paradiso", più che un'opera un simbolo, una icona che ha viaggiato per il...

Mons. Giuseppe Blanda: il saluto commosso tra Roma e la Sicilia

Mons. Giuseppe Blanda (Palazzo Adriano, Palermo 5.9.1936-Roma 19.7.2022) ci ha lasciati a ottantacinque anni ma solo fisicamente con la raccomandazione di stare...

Il Rosario per la Pace nel mondo

A conclusione del mese mariano Papa Francesco desidera offrire un segno di speranza al mondo, sofferente per il conflitto in Ucraina, e...