Navarro Vals: «Scelta coraggiosa lascia dopo aver risolto gli scandali»

Must read

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Una scelta «molto coraggiosa e molto spirituale». Joaquin Navarro Vals, portavoce di papa Wojtyla nonchè direttore della sala stampa vaticana per molti anni, commenta in questi termini la decisione del papa di lasciare il pontificato.
Navarro, interpellato dall’Adnkronos, dopo aver sottolineato la novità della situazione («è la prima volta nella storia della Chiesa», dice) tiene a fare notare come la decisione di Ratzinger sia maturata non in seguito agli scandali che hanno portato ad una mancanza di coesione nella Chiesa quanto ad un proposito maturato dal suo giudizio.
«La mancanza di coesione della Chiesa -evidenzia Navarro- non ha avuto alcun peso nella decisioni delle dimissioni perchè dobbiamo ricordare che è stato Papa Ratzinger a risolvere tutti gli scandali, mi riferisco alla pedofilia e alle vicende di Vatileaks. Ratzinger ha risolto tutti questi scandali e poi ha detto di non avere più le forze».
Riflettendo sulle dimissioni, a Navarro viene in mente l’ultimo periodo di pontificato di Papa Wojtyla, quando esercitava il ministero senza riuscire più a parlare. «Papa Wojtyla -ragiona Navarro- anche quando appariva stremato continuava a prendere lui tutte le decisioni. Decideva sulle nomine. Aveva quindi la forza di esercitare il pontificato. Cosa che non ha più Ratzinger perchè è lui stesso ad ammetterlo». Come sarà il futuro della Chiesa? «A partire dal 28 febbraio -spiega Navarro- si entrerà nel periodo della sede vacante». Dopo le dimissioni, Ratzinger «continuerà ad essere vescovo della Chiesa».

Fonte Il Messaggero

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Papa Francesco: “realizzare attività museali e culturali negli edifici annessi alla basilica lateranense”

“Realizzare, nel complesso di quello che è stato per secoli noto come ‘Patriarchio lateranense’, attività museali e...