Benedetto, un re magio per Mons. Georg Gänswein

Must read

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

Quasi come un re magio. Epifania con la mitria per mons. Georg Gänswein  nella Basilica Vaticana dalle mani del “suo” Papa Benedetto XVI, di cui è il segretario particolare (dal 2003 lo era dell’allora cardinale Joseph Ratzinger), don Georg sarà consacrato vescovo. Insieme con lui riceveranno l’ordinazione episcopale Vincenzo Zani, segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica, e i nunzi apostolici Fortunatus Nwachukwu e Nicolas Thevenin. Tutti e quattro riceveranno dal Papa il titolo di Arcivescovo. Insieme con Benedetto XVI i due conconsacranti saranno i cardinali Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, e Zenon Grocholewski, prefetto della Congregazione per l’Educazione cattolica. Durante il rito, il card. Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i vescovi, ha presentare i quattro nuovi arcivescovi. Chi, anche nella Curia romana, criticò duramente il predecessore di Benedetto XVI, Giovanni Paolo II, per la sua scelta di ordinare vescovo, nel 1998, il suo segretario particolare, l’attuale cardinale Arcivescovo di Cracovia Stanislaw Dziwisz, nominandolo prefetto aggiunto della Casa Pontificia, adesso dovrà rivedere le sue posizioni. Anche nel caso di don Georg, infatti, l’ordinazione episcopale e la nomina alla Prefettura non lo vedrà lasciare l’incarico delicato di segretario particolare del Papa. Ma, mentre don Stanislao fu chiamato ad affiancare il prefetto di allora, l’attuale neocardinale James Michael Harvey, oggi don Georg avrà lui in mano la guida sempre delicata della Prefettura della Casa Pontificia. Non prefetto aggiunto come Dziwisz, ma al vertice della Prefettura e con un numero due, il reggente, il rogazionista padre Leonardo Sapienza. “Per far mettere un po’ di rosso a Padre Leonardo Sapienza è stato nominato protonotario apostolico”. Benedetto XVI concentra totalmente nelle mani del suo segretario particolare l’accesso alla sua persona: udienze pubbliche e private, viaggi in Italia, di cui si occupa la Prefettura della Casa Pontificia. Sarà S.E. Georg Gänswein  da solo a organizzare e vagliare tutte le richieste che d’ora in avanti arriveranno a Benedetto XVI, a fargli da filtro, insomma, mentre il Papa potrà dedicarsi a ciò che ama di più: scrivere. L’Enciclica sulla fede è in arrivo e sarà datata 2013.

Fonte: www.vatican.va

 

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

Papa Francesco: messa per anniversario Lampedusa, “la cultura del benessere ci rende insensibili alle grida degli altri”

“La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi, ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere bolle di...