Redazione Il Vaticanese

Canonizzati i Martiri cristiani uccisi perché cristiani. Il loro sangue ha vinto.

Canonizzati i Martiri cristiani uccisi perché cristiani. Il loro sangue ha vinto.

La Chiesa copto-ortodossa in Egitto ha annunciato che i 21 cristiani uccisi dallo Stato islamico in Libia sono stati ufficialmente canonizzati come martiri. E' così che la storia vince. Essi saranno ricordati in eterno, i carnefici no.

A cura di Tempi.it/ La Chiesa copto-ortodossa in Egitto ha annunciato che i 21 cristiani uccisi dallo Stato islamico in Libia sono stati ufficialmente canonizzati come martiri. I loro nomi sono stati inseriti nel Sinassario copto e verranno festeggiati ogni 15 febbraio. «Icone, manoscritti e storici ci hanno testimoniato le gesta dei martiri fin dall’alba […]

 Redazione Il Vaticanese

Roma: Barconi e Barcaccia dicono all’Italia “stai attenta!”

Roma: Barconi e Barcaccia dicono all’Italia “stai attenta!”

Barconi e Barcaccia gridano all'Italia e all'Occidente di fare attenzione.

A cura della Redazione de ILVATICANESE.IT/ Non possiamo certo pretendere che un poliziotto padre di figli venga sacrificato per difendere “una pietra”, seppur di valore eterno, da un’orda di delinquenti che l’Olanda accetta di far diventare suo simbolo nel mondo. La vita, a questo punto, è più importante di ogni cosa. Certo, ciò che fa riflettere è […]

 Redazione Il Vaticanese

Paolo Gentiloni: le “crociate” non esistono”. Qui si tratta di difendere l’Italia

Paolo Gentiloni: le “crociate” non esistono”. Qui si tratta di difendere l’Italia

L'Italia non ha la capacità militare per difendersi. I Signori della Guerra finanziano l'ISIS così vendono armi a tutti? Il Ministro Gentiloni difende l'Italia e afferma "pericolo immediato". Per capire l'ISIS non bastano più le stellette. Guardia Svizzere pronte a difendere il Papa. Barconi in arrivo. Cosa conterranno?

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Qualcuno pensa che gli USA abbiamo troppe industrie delle Armi e che esse stiano facendo bene il loro lavoro. ma non sono gli unici. I Signori della Guerra, si sa, sono i veri padroni dei conflitti. Il Papa li chiama “imprenditori della morte”. Di certo sono ovunque ma il medio oriente porta […]

 Redazione Il Vaticanese

Utenti di facebook giustificano ISIS? Superficialità e ignoranza uccide!

Utenti di facebook giustificano ISIS? Superficialità e ignoranza uccide!

Un nuovo messaggio mette in guardia gli utenti della rete che a volte, per mancanza di cultura, finiscono per rendere superficiale la gravità dei fatti che ISIS sta perpetrando ai danni dell'umanità.

Riceviamo e pubblichiamo: “Lo Stato islamico compie l’esecuzione dei 21 prigionieri cristiani copti della provincia di Tripoli. Questo è il Buongiorno delle bestie che compongono ISIS! Il nostro buongiorno, invece, – recita il messaggio – è rivolto a tutti quanti sui social come facebook commentano con estrema superficialità, leggerezza e molta ignoranza, questi efferati gesti di assassini […]

 Redazione Il Vaticanese

l’ideologia jihadista non si ferma con le bombe. Lo dice Mons. Lingua, nunzio in Iraq

l’ideologia jihadista non si ferma con le bombe. Lo dice Mons. Lingua, nunzio in Iraq

di Radio Vaticana/ La situazione in Iraq è molto preoccupante. I cristiani, in particolare, sono disorientati perché non possono rientrare nelle loro case a Mosul e nella Piana di Ninive. E’ quanto sottolinea, al microfono di Tracey McClure, il nunzio apostolico in Iraq e Giordania, mons. Giorgio Lingua: R. – La situazione è molto preoccupante, […]

 Redazione Il Vaticanese

ISIS vieta ai bambini la Matematica, lo Sport e gli studi Sociali

ISIS vieta ai bambini la Matematica, lo Sport e gli studi Sociali

La violenza dell'ISIS colpisce anche l'infanzia a partire dalla scuola

Nelle zone della Siria ora controllate da ISIS, i bambini non possono più studiare matematica o studi sociali. Anche la pratica dello Sport è fuori questione ed è vietata. Agli studenti, inoltre, è vietato impartire lezioni di Democrazia. I bambini, invece, saranno sottoposti agli insegnamenti del gruppo islamista radicale. E ogni insegnante che osa infrangere […]