Apertura

 Redazione Il Vaticanese

Davanti al presepe di piazza san Pietro che il Papa visita il 31 dicembre

Davanti al presepe di piazza san Pietro che il Papa visita il 31 dicembre

Le voci di pellegrini e romani che visitano il presepe offerto a Papa Francesco dal comune di Scurelle, in Trentino, con 23 personaggi a grandezza naturale, in legno, che rappresentano la vita e i mestieri della Valsugana di inizio Novecento. Il Papa lo ammirerà la sera del 31 dicembre, dopo la celebrazione dei Vespri e del Te Deum di ringraziamento in Basilica Vaticana.

Un viaggio indietro nel tempo e nello spazio, rapiti da 23 personaggi “che sembrano veri”, e che ci portano nelle valli trentine all’inizio del Novecento, per rivivere con loro il mistero della nascita di Gesù. E’ il presepe di Scurelle, piccolo paese della Valsugana, allestito in Piazza san Pietro, che romani e pellegrini possono ammirare […]

 Redazione Il Vaticanese

Il Papa ai filippini di Roma: siate “contrabbandieri della fede”, lievito in parrocchia.

Il Papa ai filippini di Roma: siate “contrabbandieri della fede”, lievito in parrocchia.

Nell’omelia della Messa celebrata nella Basilica di San Pietro per la comunità cattolica filippina a Roma, Papa Francesco indica ai migranti e ai figli di migranti nati in Italia una missione speciale: fare della propria fede "lievito" nelle comunità parrocchiali “alle quali appartenete oggi”, per costruire quella "comunione nella diversità" che costituisce un tratto distintivo del Regno di Dio

“Continuate ad essere ‘contrabbandisti della fede’!” Nelle ultime parole di Papa Francesco ai 7500 fedeli della comunità cattolica filippina a Roma, al termine della Messa del “Simbang Gabi”, la prima della tradizionale novena in preparazione al Natale, c’è tutta la “missione speciale” che il Pontefice indica a chi ha lasciato la propria terra “alla ricerca […]

 Redazione Il Vaticanese

Il Papa ad Hiroshima: immorali l’uso e il possesso delle armi nucleari

Il Papa ad Hiroshima: immorali l’uso e il possesso delle armi nucleari

L’utilizzo dell’energia atomica per fini di guerra va contro ogni possibilità di futuro nella nostra casa comune: occorre “ricordare, camminare insieme, proteggere”. Così Francesco all’Incontro per la pace al Memoriale di Hiroshima, che sorge esattamente dove il 6 agosto 1945 esplose la bomba atomica. La commozione del Papa per le testimonianze dei sopravvissuti.

In mezzo alle “numerose nubi” che oscurano il cielo del nostro tempo, leviamo il grido: “Mai più la guerra, mai più il boato delle armi, mai più tanta sofferenza”, l’uso dell’energia atomica a scopi bellici è “immorale”, così come lo è il “possesso” di armi nucleari. Dal Memoriale della Pace di Hiroshima, costruito lì dove […]

 Redazione Il Vaticanese

Il Papa ai gesuiti: una rivoluzione culturale a servizio dei ‘crocifissi’ di oggi

Il Papa ai gesuiti: una rivoluzione culturale a servizio dei ‘crocifissi’ di oggi

In un lungo e intenso discorso in spagnolo, Papa Francesco incoraggia il lavoro del Segretariato per la Giustizia sociale e l'Ecologia della Compagnia di Gesù a proseguire nel suo servizio ai “crocifissi del nostro tempo”. Serve una vera rivoluzione culturale. Non si tratta solo di risolvere i problemi ma soprattutto di generare processi mettendo le persone in grado di creare il loro futuro.

Il servizio ai poveri, l’educazione, l’attenzione ai rifugiati, la difesa dei diritti umani. Nel discorso rivolto alle oltre 200 persone ricevute stamani in udienza in Vaticano, che partecipano all’Incontro del Segretariato per la Giustizia sociale e l’Ecologia della Compagnia di Gesù (SJES), il Papa chiede di continuare sulla strada di quell’“impegno creativo” proprio della loro missione al […]

 Redazione Il Vaticanese

Francesco: lo Spirito Santo è il protagonista dell’evangelizzazione

Francesco: lo Spirito Santo è il protagonista dell’evangelizzazione

All’udienza generale il Papa si sofferma sul brano degli Atti degli Apostoli incentrato sull'incontro di Filippo con l'Etiope. Questa pagina, osserva il Santo Padre, rivela "l'importanza di comprendere la Parola di Dio e i Sacramenti per una nuova vita in Dio". E fa anche comprendere che, senza lo Spirito Santo, non c'è evangelizzazione

Papa Francesco articola la propria catechesi intorno ad un altro, denso brano degli Atti degli Apostoli. Dopo il martirio di Stefano, si scatena una violenta persecuzione contro la Chiesa di Gerusalemme. “Molti cristiani si disperdono in altri luoghi della Giudea e in Samaria”. Nel libro degli Atti, osserva il Pontefice, la persecuzione “appare come lo stato permanente […]

 Redazione Il Vaticanese

Chi costruisce muri ne resta prigioniero. I costruttori di ponti vanno avanti.

Chi costruisce muri ne resta prigioniero. I costruttori di ponti vanno avanti.

Dialogando con i giornalisti sul volo di ritorno dal Marocco Francesco parla del dialogo con i musulmani. La dichiarazione su Gerusalemme è stato un passo avanti fatto da fratelli. Sui migranti appello all’Europa. Il Papa cita Tsipras: i diritti umani vengono prima degli accordi. Sulla libertà di coscienza: oggi rischiamo in alcuni Paesi cristiani che ai medici contrari all’eutanasia questa libertà venga tolta.

Dal volo Rabat – Roma Sul Boeing 737 della Royal Air Maroc che lo riportava a Roma, Papa Francesco ha incontrato come di consueto i giornalisti al seguito e ha dialogato con loro per oltre mezz’ora sul dialogo con i musulmani, la dichiarazione su Gerusalemme, i migranti e l’Europa, il caso del card. Barbarin, la […]

 Redazione Il Vaticanese

Papa: la Trasfigurazione è promessa di salvezza, sofferenza è transitoria

Papa: la Trasfigurazione è promessa di salvezza, sofferenza è transitoria

Traendo spunto dalla liturgia dell'odierna seconda domenica di Quaresima, il Papa, prima della preghiera mariana dell'Angelus, si sofferma sulla Trasfigurazione spiegandone il significato evangelico per calarla poi nella vita quotidiana del cristiano nel periodo quaresimale.

“Nessuno arriva alla vita eterna se non seguendo Gesù, portando la propria croce nella vita terrena”. Prove, sofferenze e difficoltà non sono dunque forme di “sadomasochismo”, bensì “passaggi necessari ma transitori” verso una “gloria più grande” rappresentata dal “volto luminoso di Cristo” che la Trasfigurazione ci mostra nella seconda domenica di Quaresima già “anticipazione” della […]

 Redazione Il Vaticanese

Papa Francesco: il Signore ci riempia di pentimento per i peccati commessi

Papa Francesco: il Signore ci riempia di pentimento per i peccati commessi

Nella sala Regia, in Vaticano, ha luogo la liturgia penitenziale per l’Incontro su “La protezione dei minori nella Chiesa”. Nel corso della celebrazione anche la testimonianza di una vittima di abusi

“Dio di misericordia” donaci “il coraggio di dire la verità e la sapienza per riconoscere dove abbiamo peccato”, “riempici di pentimento sincero e donaci il perdono e la pace”. Con queste parole Papa Francesco introduce la celebrazione penitenziale, a conclusione della terza giornata dell’Incontro su “La protezione dei minori nella Chiesa”. Uno dei momenti più […]

 Redazione Il Vaticanese

Il Papa a Panama: ‘Politici siano onesti, umani, non corrotti’

Il Papa a Panama: ‘Politici siano onesti, umani, non corrotti’

Il messaggio sulle comunicazioni: 'Sul web troppa disinformazione e distorsione fatti'

La politica deve essere “sinonimo di onestà e giustizia, e il contrario di qualsiasi forma di corruzione”: lo ha detto Papa Francesco parlando alle autorità panamensi e sottolineando la necessità, soprattutto da parte di “quanti ci diciamo cristiani” di avere “l’audacia di costruire una politica autenticamente umana“. “Le nuove generazioni – ha proseguito il Papa […]

 Eleonora Cafiero

Papa Francesco per la 52° Giornata Mondiale della Pace: la buona Politica è al servizio della Pace

Papa Francesco per la 52° Giornata Mondiale della Pace: la buona Politica è al servizio della Pace

Nel Messaggio per la Giornata del 1° gennaio prossimo, l'attenzione al futuro della vita e del pianeta. Non c'è pace senza fiducia reciproca. E la fiducia si fonda sul rispetto della parola data.

  La politica, quella “buona” almeno, ha lo sguardo lungo. Mentre cerca di interpretare la realtà quotidiana in cui è immersa, si preoccupa del domani, guarda al «futuro della vita e del pianeta», pensa ai «più giovani e ai più piccoli», si interroga su come dare risposte alla loro «sete di compimento». Promettere solo quel […]