Redazione Il Vaticanese

Papa: attenzione a chiacchiericcio e mondo virtuale

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Saper discernere fra le curiosità buone e quelle cattive e aprire il cuore allo Spirito Santo. Sono le due esortazioni che Papa Francesco rivolge nell’omelia della Messa a Casa Santa Marta. Un esempio di curiosità buona sono i bambini quando sono nella cosiddetta ”età del perché”, perché questa curiosità serve per svilupparsi . “Il chiacchiericcio” invece – avverte il Papa – è una curiosità non buona e consiste nel voler “annusare la vita altrui”.

E tante curiosità, per esempio, nel mondo virtuale, con i telefonini e le cose… I bambini vanno lì e sono curiosi di vedere; e tante cose brutte trovano lì. Non c’è una disciplina in quella curiosità. Dobbiamo aiutare i ragazzi a vivere in questo mondo, perché la voglia di sapere non sia voglia di essere curiosi, e finiscano prigionieri di questa curiosità.

Le curiosità degli Apostoli nel Vangelo, invece, sono buone: vogliono sapere cosa succederà e Gesù promette loro lo Spirito Santo. Bisogna quindi aprire il cuore allo Spirito Santo, che “ci dà la certezza, come compagno di cammino, delle cose che Gesù ci ha insegnato, e ci ricorda tutto”.

Fonte News.va Debora Donnini-Città del Vaticano