Papa Francesco: il vero Natale è nella semplicità di un piccolo neonato

Must read

Etiopia, tragedia dimenticata. Il vescovo del Tigrai: fermate guerra e genocidio. Video

Paolo Lambruschi Avvenire Desolazione e distruzione, fame e spada, chi ti consolerà? Cita il profeta Isaia (51:19) il vescovo dell’eparchia cattolica di...

Don Marco Pagniello è il nuovo direttore di Caritas Italiana

Vatican News “Ringrazio il Consiglio permanente della Cei per la fiducia mostrata nei miei confronti”. Così il nuovo direttore...

“Verso un noi sempre più grande”: porte aperte alla speranza.

Guardare negli occhi dei migranti e scorgere la loro voglia di ricominciare. Papa Francesco lo aveva chiesto ai tanti fedeli che erano...

Francesco: sogno un mondo geloso del Creato e vicino ai fragili

“Quando si sogna da soli, è solo un sogno; ma quando si sogna con gli altri, è l’inizio di una nuova realtà”:...

Benedizione dei Bambinelli all'Angelus
Benedizione dei Bambinelli all’Angelus

“Se vogliamo festeggiare il vero Natale, contempliamo questo segno: la semplicità fragile di un piccolo neonato. Lì sta Dio”. E’ il tweet pubblicato oggi da Papa Francesco sul suo account Twitter @Pontifex, seguito da  oltre 43 milioni di follower in 9 lingue. Anche ieri, il tweet di Francesco si era soffermato sul Mistero della Nascita di Gesù. “Liberiamo il Natale dalla mondanità che l’ha preso in ostaggio! Lo spirito vero del Natale – si legge su @Pontifex – è la bellezza di essere amati da Dio”.

Domani la Messa della Notte di Natale
Domani, alle 21.30 in San Pietro, il Santo Padre celebrerà la Santa Messa della Notte nella Solennità del Natale del Signore. Quindi, lunedì 25 dicembre, rivolgerà il suo messaggio natalizio al mondo dalla Loggia centrale della Basilica Vaticana, alle ore 12, e impartirà la Benedizione “Urbi et Orbi”.

La Chiesa prega per la pace, i giovani e le famiglie
Durante la Messa della Notte di Natale si pregherà affinché Gesù faccia risplendere la Chiesa “della sua grazia e la custodisca senza macchia”. Ancora, si pregherà per i governanti affinché Gesù, “consigliere mirabile, li guidi a formare popoli di pace, pieni di zelo per le opere buone”. Una preghiera sarà rivolta in particolare per le famiglie e, a pochi mesi ormai dal prossimo Sinodo sulla gioventù, si pregherà per i giovani affinché il Signore “insegni loro a rinnegare i desideri mondani e a vivere in questo mondo con sobrietà, giustizia e pietà”.

Fonte News.va – a cura di Alessandro Gisotti – Città del Vaticano

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

Etiopia, tragedia dimenticata. Il vescovo del Tigrai: fermate guerra e genocidio. Video

Paolo Lambruschi Avvenire Desolazione e distruzione, fame e spada, chi ti consolerà? Cita il profeta Isaia (51:19) il vescovo dell’eparchia cattolica di...

Don Marco Pagniello è il nuovo direttore di Caritas Italiana

Vatican News “Ringrazio il Consiglio permanente della Cei per la fiducia mostrata nei miei confronti”. Così il nuovo direttore...

“Verso un noi sempre più grande”: porte aperte alla speranza.

Guardare negli occhi dei migranti e scorgere la loro voglia di ricominciare. Papa Francesco lo aveva chiesto ai tanti fedeli che erano...

Francesco: sogno un mondo geloso del Creato e vicino ai fragili

“Quando si sogna da soli, è solo un sogno; ma quando si sogna con gli altri, è l’inizio di una nuova realtà”:...

Le mura vaticane si aprono a “Connessioni”, il Centro di Alta Competenza di Cosenza

Redazione IlVATICANESE.IT/ Sarà il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza a digitalizzare la nuova cappella del Pontificio Seminario Romano Maggiore. “Connessioni” è la struttura tecnologicamente avanzata...