Eleonora Cafiero

Povertà: mons. De Donatis, Roma è una “città più misericordiosa con una concretezza straordinaria” grazie alla Caritas

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Mons. Angelo De Donatis

Mons. Angelo De Donatis vicario del Papa per la diocesi di Roma

Grazie al servizio della Caritas, Roma è una “città più misericordiosa con una concretezza straordinaria”. Lo ha detto questa mattina il, a margine della presentazione alla Pontificia Università Lateranense del rapporto della Caritas diocesana dal titolo “La povertà a Roma: un punto di vista”. “Toccare la carne di Cristo nel povero è sempre un’esperienza straordinaria”, ha aggiunto l’arcivescovo che ha ricordato l’importanza di “ritornare alla sorgente partendo dalla domanda ‘Io da chi sono amato?’. Nella scoperta di essere amato e nei gesti che il Buon Samaritano fa sulla persona distesa a terra – ha puntualizzato mons. De Donatis -, abbiamo consapevolezza che quei gesti vengono fatti su ciascuno di noi. E questa esperienza ci porta a fare altrettanto sugli altri”. Infine, uno sguardo alle “diverse priorità” a Roma. “Dall’indagine che è stata fatta emerge che il lavoro per i giovani, l’attenzione per gli anziani, per i disabili e per chi soffre di malattie mentali sono tutte quante priorità”.