Redazione Il Vaticanese

La Caritas porta a San Giuliano l’emporio della solidarietà

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un emporio-solidarieta dove chi fa fatica a garantirsi i generi essenziali, attraverso un tesserino a punti, potrà procurarsi quello che effettivamente gli serve, senza che sia previsto l’esborso di denaro: la Caritas decanale di San Giuliano e di San Donato punta ad una nuova sfida. Se andasse in porto l’ambizioso obiettivo, perseguito dall’attivo sodalizio, la struttura dovrebbe sorgere sul territorio sangiulianese dove dovrà essere innanzitutto individuato un immobile tra i 300 e i 400 metri quadrati complessivi, tra area deposito e scomparti espositivi, come fosse un piccolo supermercato di quartiere che rimarrebbe aperto alcuni giorni alla settimana in base ad uno schema di orari fisso.

Un indirizzo a cui potrebbero rivolgersi esclusivamente i beneficiari della Caritas e delle altre realtà del terzo settore che decideranno di entrare a fare parte di una sinergia benefica tesa ad ottimizzare le risorse, in modo tale che chi è in difficoltà possa anche scegliere i generi che realmente utilizza, evitando sprechi. Proprio alle associazioni andrebbe il compito di distribuire i tesserini e di ricaricarli. Dopodiché i diversi tipi di derrate saranno contrassegnate da un punteggio che verrà scalato man mano che gli utenti faranno la spesa, senza quindi che circoli denaro.

Fonte Agenzia Sir

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>