Paola, Marcia della Penitenza: “La vedi la fiamma lassù?”

Must read

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

santuario-di-paola-marcia-della-penitenzaa cura della Redazione de Il Vaticanese.it/

L’annuale marcia della penitenza si terrà a Paola domenica 21 febbraio 2016. Il titolo, preso dalla legenda aurea di Don Francesco Mottola, indica il senso di questa marcia che vuole essere un pellegrinaggio seguendo il luminoso esempio di San Francesco verso Gesù. Il pellegrinaggio, che inizierà in Piazza del Popolo nel centro di Paola alle ore 16.00, si svolgerà guidati da un percorso sulle virtù di San Francesco che lo hanno portato ad essere uomo di carità e di misericordia. In questo anno in cui celebriamo il VI Centenario della sua nascita e il Giubileo della Misericordia, la Comunità del Santuario attraverso l’Equipe di Pastorale Giovanile della Provincia dei Minimi di San Francesco di Paola, ha voluto proporre ai giovani un cammino ascensionale dalla piazza degli uomini al cielo di Dio, il Santuario, attraverso l’esempio di San Francesco.

marcia-penitenza-manifesto
Manifesto Marcia Penitenza

In un momento così difficile per l’umanità questa rappresenta l’unica via certa per la salvezza, il guardare al monte di Dio, che ci aiuta a ritrovare la strada di una vera umanità in comunione con la sua vita divina. Un percorso di verità, di autenticità e di carità che ancora oggi Francesco di Paola come una fiamma viva illumina, indica e testimonia. Nella celebrazione conclusiva al Santuario, come già dall’anno scorso, dopo la testimonianza di vita si consegnerà ad un testimone che vive la carità e la fede nella quotidianità, sull’esempio di San Francesco, il segno di adesione all’esercito della carità che attraverso questo esempio opera nella società come continuo lievito dell’amore di Dio.
Al termine Mons. Francesco Savino, Vescovo di Cassano e Responsabile CEC della Pastorale Giovanile offrirà il suo messaggio in rappresentanza di tutti i vescovi della Calabria che anche attraverso l’Equipe regionale della Pastorale Giovanile sostengono da sempre questa iniziativa. In questa marcia noi tutti devoti e figli di San Francesco preghiamo per i giovani affinché sull’esempio del nostro santo trovino la strada di una piena realizzazione in Cristo.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

Papa Francesco: messa per anniversario Lampedusa, “la cultura del benessere ci rende insensibili alle grida degli altri”

“La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi, ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere bolle di...