Riposatevi un pò (XVI Dom. del T.O.)

Must read

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

a cura di S.E. Mons. Giuseppe Mani/

Per Preparare la Domenica…
“Riposatevi un po’ ” (XVI Dom. del T.O.) Dio non ha voluto solo il lavoro ma anche il riposo. La Genesi ci racconta che dopo aver originato l’universo, l’Onnipotente “creò il sabato e lo santificò”.
In questa Domenica di piena estate Gesù ci dice: “Venite in disparte, in un luogo solitario, e riposatevi un po’ ”. Un atto di delicatezza che Gesù dedica a quanti hanno lavorato tutto l’anno e si godono le meritate ferie.
Riposarsi è un’arte e Gesù ce la insegna. Non ci si riposa per prendere fiato e poi lavorare di più, questo è tipico dei muli, ma ci si riposa per due motivi precisi. Il primo è la necessità di alternare l’azione alla contemplazione: più l’anima riceve nel silenzio e più dona nell’azione. Badate bene, Gesù non ci invita a recarci nei monasteri o in altri luoghi deserti, cosa impossibile per le famiglie e le persone socialmente vincolate, ma suggerisce a ciascuno di prendersi del tempo per rientrare in se stessi e ritrovarsi. Questo è necessario per tutti ma in modo particolare per le coppie di sposi che vivendo sempre insieme, difficilmente riescono a dirsi ogni cosa in profondità, a comunicarsi fino in fondo l’amore che li lega ed è all’origine della loro famiglia.
Questi momenti di intimità sono necessari e si possono vivere ovunque sia possibile ’fare deserto’, ovvero raccogliersi in silenzio per contemplare ed ammirare le meraviglie del cuore umano. Abbiamo bisogno di riposo anche per non restare intrappolati nell’iperattivismo. L’eccessivo fare è spesso alienante; gli sposi che lavorano incessantemente per la loro famiglia rischiano di non dedicare il giusto tempo al dialogo con i figli, e si privano l’un l’altro di preziosi gesti di attenzione.
Riposare significa mettersi in disparte, separarsi, cambiare luogo, il che non è tanto un problema di spazi quanto di ’habitare secum’ cioè saper stare con se stessi, come faceva Benedetto nella solitudine di Subiaco. Uscire dall’ambiente abituale per ritrovarsi. Il riposo del cristiano non coincide soltanto con le ferie, ma cade una volta la settimana nel giorno che Dio ha consacrato di proposito: la Domenica, il giorno del Signore e giorno dell’uomo.
Il Signore è il nostro riposo, e gli spazi di silenzio ed i momenti di vuoto che cercheremo durante le ferie serviranno ad incontrare il Signore.
Il silenzio, il deserto, ecco l’abitazione di Dio. Il mondo fa di tutto per invadere questi spazi, distrae ed aliena per ostacolare l’incontro dell’uomo con il suo Dio. Se ci rechiamo in disparte, in un luogo deserto e silenzioso, troveremo Gesù.
Lui è lì che ci aspetta, per poterci abbracciare ed essere il nostro riposo. Buona Domenica

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

Papa Francesco: messa per anniversario Lampedusa, “la cultura del benessere ci rende insensibili alle grida degli altri”

“La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi, ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere bolle di...