Redazione Il Vaticanese

Città di Rende aderisce a BIENNALE della Dieta Mediterranea per i Diritti Umani al Cibo Sano

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Una Biennale "diffusa e sostenibile" che nasce per dare vita a nuove economie nel Sud in un contesto di sviluppo e legalità. Una BIENNALE che vive l'Etica lontana dalla retorica come progetto del "fare" per i Diritti Umani al Cibo Sano.

luana-gallo-marcello-manna-rende-biennale-dieta-mediterranea

Il Sindaco di Rende Avv. Marcello Manna e la Prof.ssa Luana Gallo Presidente della Fondazione Culturale “Paolo di Tarso”

Redazione FOOD-Magazine.IT/

Cresce quotidianamente sia sul territorio nazionale che internazionale la proposta della Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” di vedere il Mezzogiorno d’Italia, con il suo grande Patrimonio Culturale ereditato da millenni di contaminazioni culturali con le Grandi civiltà del Mediterraneo, al centro di una BIENNALE permanente capace di discutere intorno ai temi della Dieta Mediterranea, al fine di assicurare ai posteri il diritto di accedere al Cibo Sano. Il Progetto piace alle Istituzioni e alle Imprese e piace anche alle superpotenze che vedono nel programma l’applicazione di un modello del “fare” che guarda al ritorno della centralità dell’Essere Umano. La prima edizione della BIENNALE della Dieta Mediterranea per i Diritti Umani al Cibo “Sano” sarà contestuale al Grande Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco. Il progetto della “Paolo di Tarso” nato due anni prima della decisione del Santo Padre di annunciare il nuovo Anno Santo, si troverà, provvidenzialmente, ad interpretare con il suo programma quei diritti inalienabili e da tutelare sempre e comunque che, a parere della Fondazione “Paolo di Tarso” e dei suo Partner, dovrà essere sempre considerato un Diritto Fondamentale dell’Essere Umano. Per dare vita alla grande alleanza che si occuperà oggi e nel futuro di assicurare questa forma di tutela, la “Paolo di Tarso” guidata dal Consigliere Mons. Renzo Giuliano sin dalla sua istituzione e dall’Ambientalista e Geochimica dei Fluidi Luana Gallo che ne ricopre il ruolo di Presidente, ha istituito l’O.P.E. – Osservatorio Permanente Europeo per la Tutela della Dieta Mediterranea e dei Diritti Umani al Cibo Sano. La BIENNALE ricompatta la Memoria della Civiltà mediterranea e colloca accanto alle sue proposte il grande Patrimonio Culturale italiano, vera ricchezza, insieme all’Agricoltura Sostenibile, della Nazione. Una ricchezza da custodire e trasformare in nuove economie.

luana-gallo-marcello-manna-vincenzo-pezzi-rende-biennale-dieta-mediterranea

Da Sx: il Sindaco della Città di Rende Avv. Marcello Manna, la Pro.ssa Luana Gallo Presidente della Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” , l’Assessore Prof. Vincenzo Pezzi

NEL MEZZOGIORNO UNA BIENNALE “DIFFUSA E SOSTENIBILE”
Quello della “Paolo di Tarso” è un progetto “Diffuso e Sostenibile” che prenderà vita nei luoghi del Mezzogiorno d’Italia noti per l’esercizio di buone pratiche. La BIENNALE emerge da un lavoro svolto con logica e rigore accademico, all’interno di un percorso che, per il suo alto valore etico, ha più volte conquistato l’interesse del Quirinale, ricevendo l’Adesione del Presidente della Repubblica Italiana. Il progetto della BIENNALE attua le linee guida tracciate dalla “Governance Alimentare Sostenibile” delle Nazioni Unite (UN 2010) e sta generando una vera e propria rivoluzione culturale che parte dal basso, in modo particolare dalla Scuola, dal mondo Accademico e del lavoro. Anche Papa Francesco, nella sua recente lettera Enciclica “Laudato sì”, mostra come i grandi temi che ispirano la BIENNALE siano da lui pienamente condivisi.

luana-gallo-marcello-manna-vincenzo-pezzi-rende-biennale-dieta-mediterranea

Da Sx: le Manager della Dieta Mediterranea Anna Corapi, Eleonora Cafiero, il Sindaco della Città di Rende Marcello Manna, la Manager Concetta Donadio, la Prof.ssa Luana Gallo Presidente della Fondazione “Paolo di Tarso”, l’Assessore Prof. Vincenzo Pezzi

LA CITTA’ DI RENDE TRA I PILASTRI VIRTUOSI DELLA BIENNALE
Oggi si aggiunge ai “virtuosi” di questo cammino che ha già suscitato l’interesse delle Nazioni, la Città di Rende che ingloba nel suo territorio il Campus Universitario di Arcavacata, considerato uno dei più belli di tutta Europa. A sottoscrivere il Protocollo d’intesa presso il Comune di Rende, il Sindaco Avv. Marcello Manna, coadiuvato dall’Assessore Prof. Vincenzo Pezzi, e il Presidente della Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” Prof.ssa Luana Gallo. Il protocollo guarda in modo particolare alla Sostenibilità dell’Ambiente, cuore della stessa BIENNALE che, non a caso, in Calabria, coinvolge già il Parco Nazionale della Sila e quello del Pollino.

ministero-salute

Il Patrocinio del Ministero della Salute

LA GEOPOLITICA DEL CIBO E DELL’ACQUA
Per comprendere bene cosa sarà nel prossimo futuro il “Cibo Sano”, dunque la Dieta Mediterranea, suggeriamo vivamente di prendere visione di tre libri (Rizzoli Editrice) a cura del Prof. Giancarlo Elia Valori. Si tratta di “Geopolitica del Cibo” e Geopolotica dell’Acqua” che trovano il loro compendio nel terzo, “Geopolitica della Salute”. Il noto professore di Geopolitica discendente di Emilia Marinelli Valori Eroe partigiano che ha meritato da Israele un Albero a lei dedicato e piantato nel “Giardino dei Giusti delle Nazioni”, ci offre un quadro chiarissimo del futuro definendo il CIBO una “Sfida per le Grandi Potenze”  e l’ACQUA “la Corsa all’Oro del Nuovo Millennio”, e cioè quello in corso. 

LA DICHIARAZIONE DEL SINDACO AVV. MARCELLO MANNA
“Ieri pomeriggio - ha dichiarato il Sindaco Marcello Manna – in Comune ho firmato il protocollo d’intesa con la Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” per la promozione e realizzazione di idee e progetti per la condivisione ai fini dello sviluppo economico del territorio, del commercio e dell’impresa in occasione della prima BIENNALE DELLA DIETA MEDITERRANEA PER I DIRITTI UMANI AL CIBO SANO che si svolgerà nel 2016. Tra i punti centrali di questa attività di partnership tra il Comune di Rende e la Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” ci sono: promozione della cooperazione internazionale, tutela dei diritti umani all’accesso al cibo sano, diffusione del modello alimentare salutistico della Dieta Mediterranea, sperimentazione e progettazione europea e creazione di una rete di conoscenze, professionalità e relazioni. Ci sarà tanto lavoro da sviluppare insieme. Un’altra giornata importante per una Rende sempre di più al centro di una rete nazionale ed europea. La crescita di un territorio passa anche attraverso queste collaborazioni, anche perché, da soli non si va da nessuna parte”.

logo-biennale-dieta-mediterranea-dieritti-umani-al-cibo-sano

Logo della BIENNALE della Dieta Mediterranea per i Diritti Umani al Cibo Sano

LA DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE “PAOLO DI TARSO LUANA GALLO
“Città di Rende quale Partner primario della BIENNALE - ha dichiarato il Presidente Luana Gallo - è una grande conquista i cui esiti torneranno a vantaggio del territorio che si manifesterà centrale tra le Nazioni attraverso una progettualità intelligente e capace di attrarre interessi internazionali a cooperare sui diritti umani e sulla sostenibilità dell’Ambiente. Faremo del nostro meglio per meritare la stima di tutti. La BIENNALE è un progetto inclusivo e sposa le politiche attuate dal Sindaco Marcello Manna e dalla sua Giunta che hanno saputo dare vita in poco tempo ad una sorta di magnetismo capace di attrarre intelligenze capaci di lavorare insieme, con competenza e senza improvvisazione, per dare vita a idee che possano produrre, lontano da ogni retorica, economie e lavoro. Ringrazio il Sindaco Marcello Manna a nome di tutti i partner nazionali e internazionali che compongono la BIENNALE e l’Assessore Vincenzo Pezzi, stimatissimo Professore universitario per il suo contributo esperienziale”.

MANAGER DELLA DIETA MEDITERRANEA E DELLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE
Alla stipula del Protocollo d’Intesa hanno assistito i collaboratori  del Sindaco Marcello Manna. Per la Fondazione Fabio Gallo curatore dei Rapporti Istituzionali della Fondazione “Paolo di Tarso”. Presenti la dott.ssa Anna Corapi, la dott.ssa Eleonora Cafiero, la dott.ssa Concetta Donadio, “Manager della Dieta Mediterranea, Sostenibilità Ambientale e Sicurezza Alimentare”. 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>