Africa nella Parrocchia di Roma “Stella Matutina”

Must read

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

don-renzo-giuliano-parroco-stella-matutina
Mons. Renzo Giuliano Parroco Stella Matutina

a cura di Don Renzo Giuliano

L’Europa è stanca, dobbiamo aiutarla a ringiovanire, a ritrovare le sue radici che ha rinnegato“, l’Europa non è invecchiata, ma è stanca e non sa cosa fare”: parole di Papa Francesco all’incontro con i poveri di Sant’Egidio domenica 15. Sabato sera, 14 giugno, la nostra comunità di Stella Matutina ha vissuto un evento importante di crescita: l’incontro con la fede e la cultura africana. Prima un’intervista al Prof. Martin N’Kafu Nkemnkia, del Dipartimento di Studi africani alla Pontificia Università Lateranense; poi la Celebrazione della Messa festiva con l’animazione dei canti liturgici della comunità congolese in Roma, canti lieti, profondi, ritmati su una preghiera che muove il cuore ed il corpo.
africa-a-stella-matutina-romaA seguire, la fraternità colta nel fermarsi a condividere piatti tipici africani. La comunità parrocchiale ha percepito la gioia e l’anima del segno di questa universalità della Chiesa e di questa molteplicità dell’azione dell’unico Spirito Santo che ha fatto gustare il dono di un vissuto cristiano manifestato dai fratelli africani e ha dato un segno vivo di fede che si esprime con intensità. L’incontro con la fede africana ci ha tolto un po’ di stanchezza e ci ha fatto sperare di nuovo. E’ stato questo per noi un momento per ringiovanire, con speranza.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Papa Francesco: “realizzare attività museali e culturali negli edifici annessi alla basilica lateranense”

“Realizzare, nel complesso di quello che è stato per secoli noto come ‘Patriarchio lateranense’, attività museali e...