Unicef: 18mila bambini al giorno muoino per cause prevedibili.

Must read

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

unicef-fame-nel-mondo
Unicef: 18mila bambini al giorno muoiono per cause prevedibili

Ogni giorno 18 mila bambini sotto i cinque anni nel mondo muoiono per cause prevenibili. Circa la metà di queste morti – circa 3 milioni in totale ogni anno – sono legate a malattie comuni che la malnutrizione rende letali. Non necessariamente si muore di fame per mancanza di cibo; molto spesso invece per il protrarsi di una dieta povera, scarsamente proteica, priva di vitamine e micronutrienti essenziali. In un bambino piccolo, soprattutto nei primi mille giorni di vita considerati cruciali per la sua sopravvivenza e il suo sviluppo, l’assenza di una corretta nutrizione si trasforma in malnutrizione. Se a questa, non curata adeguatamente, si unisce una malattia tipica dell’infanzia o un’infezione, il rischio di morte aumenta in modo esponenziale.

Per questo Natale, l’Unicef lancia una campagna dal titolo ‘IL CENONE DI NATALE PIU’ GRANDE DEL MONDO’ in cui chiede di sostenere i progetti per la fornitura di alimenti terapeutici salvavita per bambini ed adolescenti. La nutrizione terapeutica di emergenza si basa sulla somministrazione di un alimento pronto all’uso (il RUTF, ‘ready to use therapeutic food‘). Si tratta di bustine contenenti, fra l’altro, composto di farina di arachidi, zucchero, grassi vegetali, acido folico, sali minerali, vitamine. Una confezione da 92 grammi fornisce circa 500 calorie. I bambini possono succhiarlo direttamente dalla confezione evitando di toccarlo con le mani sporche. Attraverso questo alimento, l’Unicef riesce a curare i bambini dalla malnutrizione cronica.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Papa Francesco: “realizzare attività museali e culturali negli edifici annessi alla basilica lateranense”

“Realizzare, nel complesso di quello che è stato per secoli noto come ‘Patriarchio lateranense’, attività museali e...