Gratteri: “Papa Francesco punta a fare pulizia Se i boss potessero fargli lo sgambetto…”

Must read

Attesa la cerimonia del Premio Maison des Artistes. La Fondazione “Paolo di Tarso” tra i premiati per il Bene Comune

Venerdì 18 novembre 2022, dalle ore 17.30 alle 20.00, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, avrà luogo la...

Apertura straordinaria del Teatro di Villa Torlonia a Roma

Sabato 24 Settembre 2022, alle ore 17.30, presso il Teatro Villa Torlonia, in via Via Lazzaro Spallanzani 1/A, a Roma, in occasione...

Michelangelo Pistoletto approda a Rende (Cs) grazie a Roberto Bilotti

A Rende (Cs) davanti al Comune giunge il "Terzo Paradiso", più che un'opera un simbolo, una icona che ha viaggiato per il...

Mons. Giuseppe Blanda: il saluto commosso tra Roma e la Sicilia

Mons. Giuseppe Blanda (Palazzo Adriano, Palermo 5.9.1936-Roma 19.7.2022) ci ha lasciati a ottantacinque anni ma solo fisicamente con la raccomandazione di stare...

papa-francesco-contro-le-mafie

Roma, 13 novembre 2013 – Mentre continuano i bagni di folla di Papa Francesco in piazza San Pietro, un ‘tifoso’ molto particolare, il procuratore Nicola Gratteri, commenta positivamente la sua azione ma avverte: “Se i boss potessero fargli lo sgambetto…”.

CHIESA E MAFIA – “Questo Papa é sulla strada giusta. Ha da subito lanciato segnali importanti: indossa il crocifisso in ferro, rema contro il lusso. E’ coerente, credibile. E punta a fare pulizia totale”, sottolinea il procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, che alla domanda se la mafia sia preoccupata da questi comportamenti, dice: “Quella finanziaria sì, eccome. Chi finora si é nutrito del potere e della ricchezza che derivano direttamente dalla Chiesa, é nervoso, agitato. Papa Bergoglio sta smontando centri di potere economico in Vaticano. Se i boss potessero fargli uno sgambetto non esiterebbero”.
Il Papa é a rischio? “Non so se la criminalità organizzata sia nella condizione di fare qualcosa, ma di certo ci sta riflettendo. Può essere pericoloso”.

IL PAPA SUL BATTESIMO – All’udienza generale di oggi, Bergoglio ha interrotto la catechesi dedicata al battesimo, per dire: “Alzino la mano quanti ricordano il giorno del loro battesimo… Siete pochi, eh! Ed é meglio se non lo domando ai vescovi presenti, per non ‘passare’ vergogna”. Il battesimo é il “secondo compleanno: la nascita alla Chiesa di cui – ha detto agli 80mila fedeli presenti – tutti oggi cercherete la data”. “Il battesimo – ha spiegato – ci apre la porta della Chiesa, dunque cercare la data del battesimo, e quando la porta si chiude c’é la confessione che la riapre, perché ci perdona tutto”.

Per il Papa, infatti, “il sacramento della penitenza o confessione è come un ‘secondo battesimo’, che rimanda sempre al primo per consolidarlo e rinnovarlo. In questo senso il giorno del nostro battesimo e’ il punto di partenza di un cammino, di un cammino bellissimo, di un cammino verso Dio, che dura tutta la vita, un cammino di conversione e che è continuamente sostenuto dal sacramento della Penitenza”.

Parlando a braccio, Papa Bergoglio ha poi aggiunto: “E anche pensate questo: quando noi andiamo a confessarci delle nostre debolezze, dei nostri peccati, andiamo a chiedere il perdono di Gesù, ma andiamo pure a rinnovare il battesimo con questo perdono, e questo è bello. E’ come festeggiare in ogni confessione il giorno del battesimo. E così la confessione non e’ una seduta in una sala di tortura, è una festa per festeggiare il giorno del battesimo. La confessione è per i battezzati! Per tenere pulita questa veste bianca della nostra dignità cristiana!”.

Fonte: Quotidiano.net

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Attesa la cerimonia del Premio Maison des Artistes. La Fondazione “Paolo di Tarso” tra i premiati per il Bene Comune

Venerdì 18 novembre 2022, dalle ore 17.30 alle 20.00, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, avrà luogo la...

Apertura straordinaria del Teatro di Villa Torlonia a Roma

Sabato 24 Settembre 2022, alle ore 17.30, presso il Teatro Villa Torlonia, in via Via Lazzaro Spallanzani 1/A, a Roma, in occasione...

Michelangelo Pistoletto approda a Rende (Cs) grazie a Roberto Bilotti

A Rende (Cs) davanti al Comune giunge il "Terzo Paradiso", più che un'opera un simbolo, una icona che ha viaggiato per il...

Mons. Giuseppe Blanda: il saluto commosso tra Roma e la Sicilia

Mons. Giuseppe Blanda (Palazzo Adriano, Palermo 5.9.1936-Roma 19.7.2022) ci ha lasciati a ottantacinque anni ma solo fisicamente con la raccomandazione di stare...

Il Rosario per la Pace nel mondo

A conclusione del mese mariano Papa Francesco desidera offrire un segno di speranza al mondo, sofferente per il conflitto in Ucraina, e...