L’Europa a Lampedusa: “ma che gelida manina..”

Must read

Stop war: Preservare la cultura per scongiurare un conflitto globale.

a cura della Redazione/ La Fondazione Culturale "Paolo di Tarso", Città della Pace, patrocina in questi giorni, con...

MetaversoCOSENZA, boom di visite e interesse culturale e scientifico

Un mondo parallelo, virtuale, emozionale entra in rete dalla Biblioteca Nazionale di Cosenza. E' l'Ecosistema Digitale della Cultura "MetaversoCOSENZA" che ha saputo riunire in una sola piattaforma...
00:01:57

2021 in review with Pope Francis

Relive the high points of 2021 with Pope Francis Fonte Canale Youtube Vatican News

Il 2021 di Francesco tra viaggi, riforme e le sfide di Covid e salute

Salvatore Cernuzio – Città del Vaticano Tre viaggi apostolici internazionali, dalle rovine dell’Iraq alle periferie della Slovacchia fino al...

europa-lampedusa-immigrati
Agghiacciante indifferenza dell’Europa sulla questione Lampedusa

di Gianni Borrelli

La spaventosa tragedia, avvenuta nelle acque limitrofe alla generosa isola di Lampedusa, in cui hanno perso la vita oltre un centinaio di persone, impone terribili quesiti: perché lasciar morire ancora una volta tante persone, per lo più giovani, senza intervenire? Perché consentire che i mercanti di morte perseverino nel loro atroce squallido feroce mercato di anime, senza che nessun governo intervenga, per smantellare tale criminale organizzazione?
Nell’assistere così con animo così dolente ed esterrefatto alla visione di tanti corpi chiusi nei lugubri sacchi neri, allineati lungo la banchina del porto, non ci si può non domandare cosa resti di questi anonimi disperati; fantasmi senza nome né identità, che accalcati e stipati come zavorra, in una logora barca, hanno affrontato il rischio, sorretti esclusivamente dalla speranza di ottenere un migliore avvenire in altro continente nella certezza di essere accolti come persone.
DOV’E’ L’EUROPA? SORDA E CHIUSA NEL SUO INCIVILE SILENZIO
Oggi, questi giovani sono cadaveri anonimi, privati perfino del conforto delle lacrime dei loro parentiE l’Europa? Sorda e chiusa nel proprio gelido incivile silenzio, che contraddice e smentisce rovinosamente, rendendola ipocrita, la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, per la quale tutti gli esseri umani sono uguali in dignità e diritti, accomunati da forte spirito di fratellanza. Cos’altro deve accadere per svegliareBerlino, Parigi, Londra, Madrid e le altre capitali con i rispettivi governi, per farli intervenire e disciplinare l’accesso ad uno dei confini  più aperti del continente? L’Europa non può abbaiare, solo quando l’euro è esposto a rischio, perché un’Europa senza etica umana non merita che Lampedusa con i propri abitanti sempre aperti all’accoglienza e con i volontari che si prodigano per alleviare le sofferenze altrui, si dichiarino orgogliosamente europei.

 

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Stop war: Preservare la cultura per scongiurare un conflitto globale.

a cura della Redazione/ La Fondazione Culturale "Paolo di Tarso", Città della Pace, patrocina in questi giorni, con...

MetaversoCOSENZA, boom di visite e interesse culturale e scientifico

Un mondo parallelo, virtuale, emozionale entra in rete dalla Biblioteca Nazionale di Cosenza. E' l'Ecosistema Digitale della Cultura "MetaversoCOSENZA" che ha saputo riunire in una sola piattaforma...
00:01:57

2021 in review with Pope Francis

Relive the high points of 2021 with Pope Francis Fonte Canale Youtube Vatican News

Il 2021 di Francesco tra viaggi, riforme e le sfide di Covid e salute

Salvatore Cernuzio – Città del Vaticano Tre viaggi apostolici internazionali, dalle rovine dell’Iraq alle periferie della Slovacchia fino al...

Iss, sale occupazione terapie intensive Lombardia, Lazio, Piemonte e Sicilia gialle da lunedì

In aumento il tasso di occupazione in terapia intensiva: è al 12,9% (secondo la rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 30 dicembre)...