A Dieta Mediterranea Futuro Alimentare “Adesione del Presidente della Repubblica”

Must read

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

Al Progetto Dieta Mediterranea Futuro Alimentarecuore di una economia più grande della Tavola“, l’Adesione del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano .

Il progetto che si svolge sotto i buoni auspici del Capo dello Stato è stato ideato dalla Fondazione “Paolo di Tarso” e sostenuto dalla Camera di Commercio di Cosenza, con il fine di trasformare laDieta Mediterranea, già Patrimonio UNESCO, da tradizione culturale in Salute a tavola, Economia e Lavoro.

Direttore del progetto un mito dell’Economia Agroalimentare italiana: il Prof. Fausto Cantarelli,fondatore dell’Accademia Alimentare Italiana che oggi ha sede presso la Camera di Commercio di Parma, recentemente insignito della “Carta della Pace” per la Tutela della Memoria, dei Diritti dell’Uomo e dell’Ambiente. La Dieta Mediterranea, nella visione lungimirante e pratica del Progetto della Fondazione “Paolo di Tarso”rappresenta il futuro del mondo Alimentare che tra pochi decenni dovrà necessariamente essere meno “idrovoro” (meno acqua potabile per la lavorazione del cibo), dunque rispettoso dell’Ambiente e del diritto dell’Uomo ad un Pianeta sano e vivibile, nonché ad una sana alimentazione.

Il progetto “Dieta Mediterranea Futuro Alimentare” tra le sue peculiarità ha quella di assolvere ad un ruolo fondamentale nel mondo dell’informazione di Rete. Il progetto, infatti, si svolge quasi del tutto attraverso la i canali di comunicazione telematici del Gruppo ComunicareITALIA: 10 testate giornalistiche che promuovono Brand Italia e Made in Italy cui è affidato il compito di diffondere i temi del Progetto a beneficio del Lavoro.  Il progetto “Dieta Mediterranea Futuro Alimentare” rappresenta il prosieguo di un cammino di successo curato dalla Fondazione “Paolo di Tarso” che ha sostenuto, riuscendoci in pieno, la realizzazione di un unico Brand Italiano dedicato allaricerca e distribuzione di Prodotti della Dieta Mediterranea, l’italianissimo SIMPLY MED che significa “Semplice e Mediterraneo”, un modello che ha suscitato l’interesse del mondo Accademico per le sue peculiarità che uniscono etica della comunicazione allo sviluppo dell’Economia e del Lavoro. Una progettualità che interpreta alla perfezione gli orientamenti della Green Economy e traduce decenni di ricerche ed enunciati culturali sulla Dieta Mediterranea in pratica alimentare da esercitare sulla tavola di tutti i giorni.

“E’ quello che potremmo definire il progetto perfetto, che offre soluzioni concrete e non solo enunciati – afferma il Presidente della Fondazione “Paolo di Tarso”, la Prof.ssa Luana Gallo – Ecologa dell’UNICAL.

Un primato, quello esercitato da questo progetto dalla visione assai lungimirante, che non è sfuggito al Presidente della CCIAA di Cosenza Giuseppe Gaglioti il quale ha inteso sostenere il Progetto a vantaggio dell’Economia e del Commercio del territorio.

Nella Provincia di Cosenza, va detto, si stanno registrando notevoli sforzi imprenditoriali di successo nel mondo Agroalimentare e Vinicolo. Tra essi vale la pena di ricordare due esempi: il primo nel settore vinicolo con la valorizzazione dei Vini di pregio Terre di Cosenza Dop Bruzia che stanno ottenendo l’attenzione nazionale e internazionale per qualità, anche grazie alle politiche propositive in tal senso della CCIAA di Cosenza.

Il secondo importante progetto è relativo alla nascita della prima Master Brand Etica italiana – come su citato – dedicata esclusivamente alla distribuzione di Alimenti e prodotti della Dieta Mediterranea. Si tratta di “Simply Med” (Semplice e Mediterraneo), marchio depositato, tra l’altro, proprio presso gli Uffici della CCIAA di Cosenza.

Il Brand della Dieta Mediterranea Simply Med gestito dalla Dieta Mediterranea srl sta aggregando con successo numerose Aziende Agricole delle 5 Terre del Mezzogiorno d’Italia e non si è solo limitata a ricercare e distribuire i prodotti della Dieta Mediterranea selezionati nelle Aziende Agricole Italiane del Sud, bensì ha dato vita in Rete ad un favoloso mercato e-commerce dedicato esclusivamente alla nicchia del Cibo Sano Italiano. Una iniziativa che valorizza le Aziende Agricole in Rete che, condividendo un unico brand, risolvono molto bene i rischi di imitazione. Guardare per credere:www.dietamediterraneaintavola.it

La Camera di Commercio di Cosenza ha saputo guardare con estrema concretezza ad un progetto che interpreta, tra l’altro, i dettami del Governo nella direzione del sostegno di programmi capaci di generare lavoro, sostenendo le Imprese.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

2021: l’Italia che Rinasce vince in Bellezza. Da Treviso a Cosenza punti di eccellenza

a cura di Marco Zabotti/ A Parma si apre l’anno della Capitale italiana della Cultura 2021, dopo...

Papa Francesco: Dio ci ama nelle nostre fragilità, apriamogli la porta di casa

a cura della Redazione/ E' un messaggio di amore infinito verso l'umanità quello...

Celebrazione della 54° Giornata Mondiale della Pace

a cura della Redazione/ 1. Alle soglie del nuovo anno, desidero porgere i...

Beni Culturali, Cosenza: nasce il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI

a cura della Redazione/ Giovedì 17 dicembre 2020, la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Fondazione...

Papa Francesco: messa per anniversario Lampedusa, “la cultura del benessere ci rende insensibili alle grida degli altri”

“La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi, ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere bolle di...