Salvatore Pignata

Convegno per la “Marcia per la vita” Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

“Giù le mani dalla famiglia”. Anche il Direttore responsabile de Il Vaticanese.it Viviana Normando marcia per la vita e non potrebbe essere altrimenti. Non solo il Vaticanese.it sostiene in rete il valore della vita e della famiglia tradizionale, della bigenitorialità, della responsabilità dell’uomo e della donna chiamati da Dio ad unirsi perché il Suo capolavoro continui, ma è proprio quel flusso di comunicazione corretta che il Vaticanese.it rappresenta, con il Gruppo Comunicare Italia.it di cui fa parte, ad essere con l’impegno un riferimento di verità che scorre nel web 2.0. Marciare distingue coloro che sono vivi da coloro che appoggiano la morte o dagli indifferenti. Fabio Gallo, ideatore del Gruppo Comunicare Italia.it, ha pensato di donarci uno strumento che potesse testimoniare con la bellezza, la coerenza, i riferimenti, risorsa di valori cristiani, perché si comprenda, sia pure nel rispetto di tutti, quale sia l’indicazione che Dio ha dato realizzando il Creato: l’uomo, la donna, la vita, dove anche i più deboli che non hanno la possibilità di difendersi vanno salvaguardati. Dire, fare, rispettare. V.N.

Gli attacchi alla vita umana innocente sono sempre più numerosi e nuovi strumenti di morte minacciano la sopravvivenza stessa del genere umano: Ru486, Ellaone, pillola del giorno dopo ecc.

Da oltre trent’anni una legge dello Stato (la 194/1978) regolamenta l’uccisione deliberata dell’innocente nel grembo materno e i morti si contano a milioni.

La Marcia per la Vita è il segno dell’esistenza di un popolo che non si arrende e vuole far prevalere i diritti di chi non ha voce sulla logica dell’utilitarismo e dell’individualismo esasperato, sulla legge del più forte.

Con la Marcia per la Vita intendiamo:

- affermare la sacralità della vita umana e perciò la sua assoluta intangibilità dal concepimento alla morte naturale, senza alcuna eccezione, alcuna condizione, alcun compromesso;

- combattere contro qualsiasi atto volto a sopprimere la vita umana innocente o ledere la sua dignità incondizionata e inalienabile.

Per questo:

- chiamiamo a raccolta tutti gli uomini di buona volontà per difendere il diritto alla vita come primo dei principi non negoziabili, iscritti nel cuore e nella ragione di ogni essere umano e -per i cattolici – derivanti anche dalla comune fede in Dio Creatore;

- esortiamo ogni difensore della vita a reagire, sul piano politico e culturale, contro ogni normativa contraria alla legge naturale, e contro ogni manipolazione mediatica e culturale che la sostenga. E qualora ci si trovi nella impossibilità politica di abolire tali leggi per mancanza di un consenso popolare sufficiente, ci si impegna a denunciarne pubblicamente l’intrinseca iniquità, che le rende non vincolanti per le coscienze dei singoli.

La terza edizione della marcia è a Roma, centro della cristianità e del potere politico. Le strade della capitale sono state attraversate, anche recentemente, da numerosi cortei indecorosi e blasfemi; il nostro corteo vuole invece affermare il valore universale del diritto alla vita e il primato del bene comune sul male e sull’egoismo.

L’iniziativa è una “marcia” e non una processione religiosa e come tale aperta anche ai pro life non credenti e a tutti i gruppi che potranno partecipare con i loro simboli ad esclusione di quelli politici.

Un momento prezioso prima della marcia è stato il convegno, sempre a Roma, l’11 maggio 2013, sulla vita a cui hanno già dato la loro adesione personalità conosciute del mondo pro life italiano. Alla marcia partecipano anche i principali rappresentanti del mondo del pro life internazionale.

Si è celebrato con successo nell’auditorium del Ateneo Regina Apostolorum il convegno di studio previo alla IIIª Marcia per la vita a Roma. La Marcia si svolge domenica 12 maggio, con partenza dal Colosseo alle 9.00

 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO presso Pontificio Ateneo Regina Apostolorum:

Sala Auditorium – Sessione mattutina

Ore 8:30 – 13:00 – Medici fino in fondo. Il buon medico nei casi eticamente sensibili

Presiede: prof. Filippo Maria Boscia

8:30-8:40: Accoglienza dei partecipanti

8:40-9:00: Introduzione del convegno – Prof. Filippo Boscia

9:00-9:20: Le virtù del medico - Prof. Gonzalo Miranda, LC

9:20-9:40: Infertilità, casistica andrologica - Prof.ssa M. Antonella Bertozzi

9:40-10:00: Infertilità, ruolo dei metodi naturali - Prof.ssa Elena Giacchi

10:00-10:20: La società infertile e la infertilità come disagio psichico - Prof. Tonino Cantelmi

10:20-10:40: Palliazione fetale: come curare il feto e lenirne il dolore - Prof. Giuseppe Noia

10:40-11:00: La prognosi del neonato fortemente pretermine - Dott. Carlo Bellieni

11:00-11:20: Inizio vita e obiezione di coscienza - Dott. Antonio Oriente

11:20-11:40: La sindrome post-abortiva. Status quaestionis - Dott.ssa M. Cristina Del Poggetto

11:40-12:00: Il colloquio di salvataggio - Dott.ssa Cinzia Baccaglini

12:00-12:40: Lectio Magistralis di S. Emin. il Cardinale Carlo Caffarra

12:40-13:00: Chiusura dei lavori

 

Pausa pranzo

 

Sessione pomeridiana

Sala Auditorium

15:00 -15:30: Prolusione di S. E. Monsignor Giampaolo Crepaldi

15:30 -15:50: La Comunità papa Giovanni XXIII al servizio della vita nascente - Enrico Masini

15:50-16:10: Cos’è l’uomo perché te ne curi? Il contributo delle neuroscienze - Massimo Gandolfini

16:10-16:30: Il feto malformato: l’accoglienza come terapia - Sabrina Paluzzi

16:30-16:45: I Giuristi per la Vita – Gianfranco Amato

16:45-17:15: Saluti dei rappresentanti delle associazioni pro-life di altri paesi del mondo

17:15-18:00: Premiazione di alcune personalità che si sono distinte nella cultura della vita e nell’attività di aiuto e sostegno alla maternità difficile

 

Aula Tesi (I° piano) – Sezione dedicata ai giovani

15:00-16:30: I giovani, la vita affettiva e la morale sessuale della Chiesa – Tavola rotonda con: Costanza Miriano, Serena Taccari, Roberto Marchesini, Alessandra Pelagatti

16:30-18:30: visione film October baby

 

RELATORI:

S. Emin. Il Card. Carlo Caffarra – arcivescovo di Bologna

S. E. Mons. Giampaolo Crepaldi – arcivescovo di Trieste

Avv. Gianfranco Amato – Presidente Giuristi per la Vita, Grosseto

Dott.ssa Cinzia Baccaglini – Psicoterapeuta, Ravenna

Prof. Carlo Bellieni – Azienda Ospedaliero Universitaria Siena

Prof.ssa Maria Antonella Bertozzi – U.O. Andrologia, Università degli studi di Pisa

Prof. Filippo Boscia – Università degli Studi di Bari; presidente A.M.C.I. (Associazione Medici Cattolici Italiani)

Prof. Tonino Cantelmi – Università LUMSA, Roma; presidente AIPPC

D.ssa Maria Cristina Del Poggetto – Società Medico-Scientifica Promed Galileo, Area Psichiatrica, Pisa

Dott. Massimo Gandolfini – neurochirurgo, vicepresidente nazionale Scienza & Vita, Brescia

Prof.ssa Elena Giacchi – Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma; Centro Studi Regolazione Naturale della Fertilità, Roma

Dott. Roberto Marchesini – psicoterapeuta, Milano

Dott. Enrico Masini – animatore generale Servizio Maternità difficile della Comunità papa Giovanni XXIII, Rimini

Prof. Padre Gonzalo Miranda, LC – Pontificio Ateneo Regina Apostolorum, Roma

Dott.ssa Costanza Miriano – giornalista, Roma

Prof. Giuseppe Noia – Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma; presidente A.I.G.O.C.

Dott. Antonio Oriente – Azienda Sanitaria Provinciale di Messina

Dott.ssa Sabrina Paluzzi – cofondatrice de La Quercia Millenaria, Roma

Alessandra Pelagatti – attrice, Roma

Dott.ssa Serena Taccari – fondatrice dell’associazione Il Dono, Roma

Programma 2013
Domenica 12 maggio

  • ore 8:00: ritrovo al Colosseo
  • ore 9:30: partenza della marcia
  • ore 11:30: arrivo a Castel Sant’Angelo

Fonte: www.upra.org. Servizio a cura di Salvatore Pignata.

Si ringrazia Antonello Cavallotto.