Adorazione Eucaristica contemporanea nel Mondo il 2/6 evento dell’Anno della Fede.

Must read

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Citta’ del Vaticano, 28 mag – Il prossimo due giugno, dalle 17 alle 18, le cattedrali e le chiese di tutto il mondo si sincronizzeranno con l’ora di Roma e si uniranno al Papa per la adorazione eucaristica. Si tratta di un evento nell’ambito dell’Anno della fede che, ha spiegato mons. Rino Fisichella, ”a ragione possiamo definire storico, perche’ si realizza per la prima volta nella storia della Chiesa”. Mons. Fisichella, presidente del Pontificio consiglio per l’evangelizzazione, ha raccontato che ci fu un tentativo di organizzare la adorazione simultanea mondiale agli inizi del Novecento, portato avanti da Elena Guerra e per il quale la religiosa italiana si impegno’ anche in un carteggio con Leone XIII.

adorazione-eucaristica-vaticanese
2 Giugno 2013 – Disposta da Santa Sede Adorazione Eucaristica Planetaria contemporanea

Per l’adorazione, ha precisato padre Federico Lombardi, non e’ finora previsto che il Papa tenga un discorso o un messaggio pubblico, giacche’ si trattera’ di una occasione di preghiera. Il libretto preparato per l’occasione, ha sottolineato padre Lombardi, raccoglie anche alcune preghiere di papi per la adorazione eucaristica. Mons. Ruiz Arenas ha sottolineato il ”senso di comunione ecclesiale e di universalita’ della Chiesa” della adorazione che si sta organizzando in tutto il mondo: anche in Alaska. A una domanda se sia prevista l’adesione anche della Cina, mons. Fisichella ha risposto che ci si sta lavorando: ”siamo in contatto – ha detto – e ci sono delle mediazioni che abbiamo posto in essere, attendiamo delle risposte, per la dovuta riservatezza”. Mons. Fisichella ha anche riferito che fino ad oggi gli eventi dell’Anno della fede hanno portato a Roma attorno ai papi circa 4.300.000 pellegrini, ma il dato e’ in continua evoluzione, giacche’ per esempio gia’ domani si aggiungeranno i 90.000 previsti all’udienza generale del Papa.
”Abbiamo scelto come espressione per dare significato a questo evento: ‘Un solo Signore, una sola fede’, – ha spiegato oggi in una conferenza stampa in Vaticano mons. Rino Fisichella, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione – per testimoniare il senso di profonda unita’ che caratterizza questo momento.
Sara’ un evento che per la prima volta si realizza nella storia della Chiesa e abbiamo motivo di definirlo ‘storico”’.
Infatti, ha spiegato il vescovo ”le cattedrali del mondo per un’ora saranno sincronizzate sull’ora di Roma e saranno in comunione con il Papa nell’Adorazione Eucaristica”. Fino ad oggi sono giunte ”adesioni massicce” si fa sapere dal Vaticano anche se, in alcuni paesi come la Cina e la Siria non si sa’ ancora se il collegamento ci potra’ essere.
Comunque, ad aderire, sono gia’ state intere conferenze episcopali, parrocchie, congregazioni religiose, specialmente i monasteri di clausura, e le associazioni. ”Difficile dare il numero esatto, – ha poi spiegato mons. Fisichella – ma sono certamente migliaia e migliaia le adesioni”.
Il 2 giugno, ogni parte del pianeta, dalle Isole Cook, Samoa e Honolulu a Reykiavik in Islanda, dal Sudafrica, al Vietnam fino all’Oceania saranno collegate in questa invisibile rete che potra’ contare anche su alcune intenzioni di preghiera volute dal papa stesso. Una sara’ rivolta alla Chiesa nel mondo perche’ possa sempre essere ”apportatrice di misericordia e provocare un rinnovato impegno nell’amore” e per ”quanti nelle diverse parti del mondo vivono la sofferenza di nuove schiavitu’ e sono vittime delle guerre, della tratta delle persone, del narcotraffico e del lavoro ‘schiavo’, per i bambini e le donne che subiscono ogni forma di violenza”. Ma papa Francesco non ha mancato di pregare insieme anche ”per tutti coloro, inoltre, che si trovano nella precarieta’ economica, soprattutto i disoccupati, gli anziani, gli immigrati, i senzatetto, i carcerati e quanti sperimentano l’emarginazione”.

Fonte  : www.vatican.va  , www.asca.it

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Papa Francesco: “realizzare attività museali e culturali negli edifici annessi alla basilica lateranense”

“Realizzare, nel complesso di quello che è stato per secoli noto come ‘Patriarchio lateranense’, attività museali e...