Il sangue di Cristo sulla maratona di Boston

Must read

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Nel primo complimese del soglio pontificio di Papa Francesco, prima della visita del Vescovo di Roma alle Nazioni Unite, mentre in Italia si è in procinto di eleggere il nuovo Presidente della Repubblica, l’America viene scossa da un attentato e vive nuovamente nel terrore. Momenti di paura, buio della morte provocata dal male, giovani vite che si spezzano, tra cui una vita di soli otto anni. Morti, in prima battuta, da tre a 12 e centinaia di feriti.

Ciò che colpisce è questa nuvola bianca che si alza nel cielo azzurro di Boston, tra i colori vivi delle bandiere dei diversi Paesi, dove i partecipanti alla maratona sono almeno venti mila provenienti da tutto il mondo.

Una doppia esplosione al traguardo di una corsa che si ferma e che fa tremare il mondo, anche l’Italia, solidale con l’America.

Ci fa impressione anche perché poco tempo fa a Roma si è svolta la celebre maratona della Capitale che è coincisa con uno dei primi momenti del Pontificato del Papa della gioia Francesco, dove vi erano americani, italiani, russi, cinesi e tanti tanti altri, a ridosso di Piazza S. Pietro.

Ci viene in mente una delle opere di Art for Peace 2001 di DigItalia Bank della Fondazione Paolo di Tarso, raffigurante il corpo di Cristo, tra le braccia di Maria, deposto sulla bandiera americana. Un’immagine realizzata da Fabio Gallo in seguito all’attentato alle torri gemelle di New York, innanzi alla quale le persone che entravano nella Basilica di S. Maria degli Angeli e dei Martiri di Roma pregavano.

Il sangue di Cristo sulla maratona di Boston, dove ancora una volta Cristo è stato crocifisso.

V.N.

 

 

V.N.

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Papa Francesco: “realizzare attività museali e culturali negli edifici annessi alla basilica lateranense”

“Realizzare, nel complesso di quello che è stato per secoli noto come ‘Patriarchio lateranense’, attività museali e...