Redazione Il Vaticanese

Sala Stampa vaticana: aggiornamenti

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Aggiornamenti dalla Sala Stampa Vaticana del 13 Marzo 2013 ore14,20

Aggiornamenti dalla Sala Stampa Vaticana del 13 Marzo 2013 ore14,20

Aggiornamento conferenza dalla Sala Stampa vaticana – ore 14,42 del 13 Marzo 2013 – a cura di Viviana Normando.
A proposito del cardinale Grech sappiamo che ha fatto una meditazione profonda, scritta, prima della pronuncia dell’ extra omnes, ma per correttezza nei confronti degli altri cardinali non verra’ pubblicata a meno che il nuovo Papa non lo faccia subito e noi ne saremo felicissimi, ha aggiunto Padre Federico Lombardi.

A proposito del nome che sceglierà il futuro Pontefice sara’ esclusivamente lo stesso eletto a sceglierlo in base alla sua formazione e ispirazioni. Nel corso della conferenza viene sollevata la questione degli abusi e di come un cardinale in conclave abbia protetto abusi. Sono tutte questioni ben conosciute – ha commentato Padre Lombardi – davanti a cui i cardinali hanno dato spiegazioni; sono cardinali piu’ che riteniamo possano stare in conclave con la dignità necessaria. Non siamo a disagio – ha dichiarato Padre Lombardi –  per considerazioni di Snap, ad esempio di copertura di abusi da parte del cardinale statunitense O’ Malley che sono, con molta evidenza segnate da pregiudizi negativi e di cui conosciamo oramai il modo di agire molto prodigo quando c’è da ottenere pubblicità gratuita, come ad esempio nei giorni in cui l’attenzione del mondo è rivolta all’elezione del nuovo Papa.

Benedetto XVI non sara’ presente all’inizio della messa del Pontificato – ha continuato Padre Lombardi che, a proposito delle femministe che hanno manifestato in Piazza San Pietro ha dichiarato di essere più dispiaciuto per la loro salute visto che denudarsi con il freddo di queste ore a Roma non è cosa buona. Per quanto riguarda i fedeli e la gente in generale penso che essi siano molto più attratti dalla fumata.

Avevamo parlato di tre religiose venute dal Messico per pregare in contemplazione davanti al Santissimo in preparazione del Conclave, adesso staranno pregando ancor più intensamente – ha sottolineato Padre Lombardi – in sottolineando così la natura spirituale dell’evento.

Quanto all’inizio del pontificato, alla prima messa il 19 marzo mi pare una buona idea.