In libreria dal 25 marzo 2013 l’opera del Papa “Guarire dalla corruzione”

Must read

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

“Peccatori sì, ma non corrotti!” è il titolo dell’articolo pubblicato nelle pagine dell’inserto Cultura Domenica del Sole 24 Ore il 24 marzo 2013, un testo inedito di Papa Francesco, che in realtà è l’anticipo di un brano speciale.

Il brano “annuncio” infatti appartiene ad un libro, il volume del Pontefice che esce nelle librerie dal 25 marzo 2013, “Guarire dalla corruzione”, di Jorge Mario Bergoglio, edito da Emi. Una dura requisitoria contro la corruzione istituzionale e politica che è insieme un’analisi accurata dei meccanismi subdoli attraverso cui la corruzione erode le fondamenta stesse della moralità. Si perdonano tutti i peccati, ma la corruzione no.

“Peccatori sì, ma non corrotti!”, il testo inedito di Papa Francesco annuncia l’opera: una dura requisitoria contro la corruzione istituzionale e politica che è insieme un’analisi accurata dei meccanismi subdoli attraverso cui la corruzione erode le fondamenta stesse della moralità. Si perdonano tutti i peccati, ma la corruzione no.

 

La pubblicazione in anteprima del brano su uno dei quotidiani economici del pianeta, dall’Italia, dalla sede del suo Vescovato di Roma, è significativa della presenza di Jeorge Maria Bergoglio nella vita economica e sociale del mondo in maniera moderna e partecipativa, in un rinnovato rapporto tra collettività e Chiesa, tra laici e sacerdoti.

Dalla Rerum Novarum, dal Concilio Vaticano II, già Leone XIII, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI in particolare sono intervenuti nelle questioni economiche della terra. Il fatto che Jeorge Maria Bergoglio sia attivo, da Papa, dalle righe del quotidiano economico italiano, e neanche dalla casa Editrice Vaticana, come se fosse un giornalista “speciale”, avvalora straordinariamente come anche il Sommo Pontefice voglia essere uno di noi, Pastore nel suo gregge, riferimento di vita, in un gesto colto, ma sempre semplice e di protezione.

 

Viviana Normando

 

 

 

 

 

 

- Advertisement -

More articles

- Advertisement -

Latest article

Famiglia oggi, con Gigi De Palo e Francesco Gallo. Incontro pubblico promosso dall’Istituto Diocesano “Beato Toniolo. Le vie dei Santi”.

“Famiglia: a che punto siamo? Dialoghi su crisi demografica, assegno unico, alleanza educativa”.  E' questo il tema generale...

Covid, le ultime news. La Cina ammette: “I nostri vaccini hanno bassa efficacia”. LIVE

Pechino per la prima volta parla della scarsa validità dei suoi farmaci anti Covid: "Non hanno un...

Il Papa: la fede non sia a metà, ma dia e si faccia dono

I cristiani non restino indifferenti, non vivano una fede a metà. Nella II Domenica di Pasqua della Divina Misericordia, Francesco, celebrando la...

Papa: stupirsi di fronte a Gesù che trionfa sulla croce

Un invito a ripartire dallo stupore di fronte all’amore di Cristo. É quello levato dal Papa, dall’altare della Cattedra nella Basilica Vaticana,...

Papa Francesco: “realizzare attività museali e culturali negli edifici annessi alla basilica lateranense”

“Realizzare, nel complesso di quello che è stato per secoli noto come ‘Patriarchio lateranense’, attività museali e...