Roma: Santa Maria degli Angeli e dei Martiri di Michelangelo

Must read

Etiopia, tragedia dimenticata. Il vescovo del Tigrai: fermate guerra e genocidio. Video

Paolo Lambruschi Avvenire Desolazione e distruzione, fame e spada, chi ti consolerà? Cita il profeta Isaia (51:19) il vescovo dell’eparchia cattolica di...

Don Marco Pagniello è il nuovo direttore di Caritas Italiana

Vatican News “Ringrazio il Consiglio permanente della Cei per la fiducia mostrata nei miei confronti”. Così il nuovo direttore...

“Verso un noi sempre più grande”: porte aperte alla speranza.

Guardare negli occhi dei migranti e scorgere la loro voglia di ricominciare. Papa Francesco lo aveva chiesto ai tanti fedeli che erano...

Francesco: sogno un mondo geloso del Creato e vicino ai fragili

“Quando si sogna da soli, è solo un sogno; ma quando si sogna con gli altri, è l’inizio di una nuova realtà”:...

ROMA – Basilica S. Maria degli Angeli e dei Martiri – Ultimo grandioso progetto del genio di Michelangelo

ROMA – Basilica Santa Maria degli Angeli e dei Martiri – Ultimo grandioso progetto del genio di Michelangelo è monumento di storia, arte e scienza che sorge al centro di Roma sui ruderi delle imponenti Terme di Diocleziano (316). Qui da tre secoli Fede e Arte si intrecciano alla scienza.

Basilica Santa Maria degli Angeli e dei Martiri di Roma - dettaglio delle costellazioni della meridiana di Francesco Bianchini (1702)

La Basilica nasce nel 1561 e nel 1702, infatti, viene incastonato sotto la sua navata centrale lo strumento di misurazione del tempo più celebre al mondo: la Meridiana di Francesco Bianchini detta “Linea Clementina” dal nome di Papa Clemenete XI che volle l’istituzione dell’imponente strumento astronomico al quale si deve oggi la certezza della data certa della Pasqua di Cristo. Cioè la data certa della sua Passione, Morte e Resurrezione. date fondamentali per il Calendario cristiano.
La Basilica è stata Chiesa dei Reali. Qui ha ricevuto la consacrazione delle sue nozze la Regina Margherita di Savoia e molti anni dopo il padre della comunicazione moderna Guglielmo Marconi. E’ oggi “Chiesa delle Celebrazioni Ufficiali della Repubblica Italiana“, così voluta dopo l’Unità d’Italia.

Basilica Santa Maria degli Angeli e dei Martiri - Foto storica relativa al Matrimonio tra il Re d'Italia e la Regina Margherita

Quando Pio IV incaricò Michelangelo nel 1560 di costruire Porta Pia tutto poteva immaginare meno che proprio da sopra di essa, trecentodieci anni dopo, il 20 Settembre 1870, un suo successore, chiamatosi Pio come lui, avrebbe fatto sventolare la bandiera bianca, che poneva fine all’antico Stato Pontificio.

Ma se è vero che attraverso la breccia di Porta Pia gli Italiani entrarono in Roma per farne la Capitale d’Italia, è pur anche vero che essi scelsero fra tante chiese proprio quella di S. Maria degli Angeli, edificata da Pio IV, quale chiesa dello Stato Italiano. Basti ricordare:

  • Il matrimonio celebrato in questa chiesa il 24 Ottobre 1896 tra Vittorio Emanuele III ed Elena di Montenegro
  • Il primo solenne Te Deum di ringraziamento per la Vittoria il 4 Novembre 1918
  • La Solenne Benedizione alla salma del Milite Ignoto il 2 Novembre 1921
  • La grandiosa cerimonia del 4 Novembre 1922
  • La Benedizione della nuova immagine in mosaico della Madonna ricollocata a Porta Pia il 4 Ottobre 1936
  • Le tombe di Armando Diaz, Thaon De Revel, Orlando
  • e moltissime altre funzioni che lo Stato ha voluto celebrare in questa chiesa.Se Porta Pia ricorda la fine del potere temporale dei Papi, S. Maria degli Angeli ricorda l’inizio e la continua formazione dell’unità spirituale d’Italia
    (da www.santamariadegliangeliroma.it)

Basilica Santa Maria degli Angeli e dei Martiri di Roma - Organo Monumentale del Grande Giubileo dell'Anno 2000

La Basilica sorge sui ruderi (e così li conserva) delle Terme più imponenti dell’epoca imperiale volute da Diocleziano persecutore cristiano. Basti immaginare un dato da non dimenticare: la costruzione delle terme di Diocleziano costarono la vita di ben 40.000 martiri cristiani. La storia ha dimostrato che il sacrificio dei cristiani non è mai stato vano poiché, anche in questo caso, sul loro sacrificio è sorta la casa della Vergine degli Angeli e dei Martiri, luogo miracolosissimo e di conversione di numerose anime. Il portone bronzeo di Igor Mitoray trasforma la Piazza della Repubblica in una permanente galleria d’Arte che pone la Chiesa centrale anche per avere saputo dare alla Società segni di indubbia civiltà e bellezza a ornamento di una civiltà dello scambio interculturale e della pace. Dal 2003 è sede della prestigiosaFondazione Culturale “Paolo di Tarso”.

Basilica Santa Maria degli Angeli e dei Martiri di Roma - particolare acquasantiera della scuola del Bernini

Un suggerimento PER CHI VIAGGIA:
prenotate il vostro Hotel sulla Piattaforma Turistica italiana www.italiaexcelsa.com .
E’ primo sistema di Booking promosso da un gruppo di affiatati e competenti giovani italiani.
Sono loro che hanno avuto la capacità di donare gratuitamente al mondo le più belle immagini fotografiche dell’Italia che potrete ammirare sia su Italia EXCELSA.com che su DigITALIABANK (un Capolavoro)

- Advertisement -

More articles

1 COMMENT

  1. MARAVILLADA POR TAN HERMOSA BASÍLICA,AMO ROMA Y POR LO GENERAL VOY Y ME QUEDO VARIAS SEMANAS CAMINANDO POR ESA PRECIOSA CIUDAD,UNA MAÑANA LA DESCUBRÍ AL IGUAL QUE A LAS TERMAS Y EL MUSEO,ENTRE A VISITARLOS A LAS 11HS Y SALÍ DE MI PASEO EXTASIADA A LAS 17 HS, INCREÍBLE DE CREER TANTA BELLEZA.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Etiopia, tragedia dimenticata. Il vescovo del Tigrai: fermate guerra e genocidio. Video

Paolo Lambruschi Avvenire Desolazione e distruzione, fame e spada, chi ti consolerà? Cita il profeta Isaia (51:19) il vescovo dell’eparchia cattolica di...

Don Marco Pagniello è il nuovo direttore di Caritas Italiana

Vatican News “Ringrazio il Consiglio permanente della Cei per la fiducia mostrata nei miei confronti”. Così il nuovo direttore...

“Verso un noi sempre più grande”: porte aperte alla speranza.

Guardare negli occhi dei migranti e scorgere la loro voglia di ricominciare. Papa Francesco lo aveva chiesto ai tanti fedeli che erano...

Francesco: sogno un mondo geloso del Creato e vicino ai fragili

“Quando si sogna da soli, è solo un sogno; ma quando si sogna con gli altri, è l’inizio di una nuova realtà”:...

Le mura vaticane si aprono a “Connessioni”, il Centro di Alta Competenza di Cosenza

Redazione IlVATICANESE.IT/ Sarà il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza a digitalizzare la nuova cappella del Pontificio Seminario Romano Maggiore. “Connessioni” è la struttura tecnologicamente avanzata...